14.8 C
Alessandria
giovedì, Ottobre 21, 2021

Potrebbe partire da Alessandria una mobilitazione contro l’acquisto dei cacciabombardieri F35

E’ state presentata da Ciro Fiorentino della Federazione della Sinistra, durante la seduta odierna del Consiglio Comunale, una mozione riguardo una mobilitazione per fermare la produzione dei cacciabombardieri JSF-F35 e l’utilizzo dei relativi fondi a favore dell’occupazione, della sanità, dell’istruzione, dell’assistenza sociale e della ripresa economica.
Di seguito la mozione:

Premesso che l’attuale situazione economica, a nostro parere, richiede di concentrare  le risorse disponibili a  favore dell’occupazione, della sanità, dell’istruzione, dell’assistenza sociale e della ripresa economica. Affinché si costruisca l’idea di una società che riprenda gli ideali di un grande Presidente della Repubblica quale fu Sandro Pertini e di tutti quegli uomini di buona volontà che come lui coltivavano un sogno: riempire i granai e svuotare gli arsenali.

Premesso che l’intero Paese versa in gravi condizioni economiche e sociali, i suicidi della disperazione di lavoratori, pensionati che non arrivano a fine mese e imprenditori sono un triste e drammatico segnale; per la sua ripresa sarebbe necessaria maggiore equità e redistribuzione dei redditi, non una folle spesa in armi. Perché non ridurla e destinare invece queste risorse al lavoro, ai giovani, al welfare?
Negli ultimi anni è stata realizzata una drastica riduzione della spesa pubblica e in particolare dei fondi a disposizione in settori di vitale importanza per i cittadini come la sanità e l’istruzione

Considerato che il nostro Comune versa in una grave crisi economica, dovuta anche al dissesto

Considerato che negli ultimi decenni i problemi della sicurezza economica, sociale e ambientale hanno assunto una posizione prioritaria rispetto a quelli della difesa militare e che gli stati hanno sempre più difficoltà ad assicurare la necessaria coesione sociale ed economica e quindi a mantenere la pace interna
 
Considerato che L’Italia aveva previsto nel 2002 di acquistare 131 cacciabombardieri F35 denominati Joint Strike Fighter (JSF) per un costo di circa 15 miliardi di euro a cui si deve sommare un costo d’uso e di manutenzione di oltre 40 miliardi di euro

Considerato che Non si tratta di aerei per la difesa, i 90 cacciabombardieri sono armi di attacco e capaci di trasportare ordigni nucleari palesemente in contrasto sia con l’art. 11 della Costituzione Italiana che con la Carta dell’ONU e che le missioni di pace previste dalle Nazioni Unite escludono l’impiego di simili ordigni distruttivi

Considerato che Anche secondo il Pentagono l’aereo deve ancora risolvere numerosi problemi tecnici mentre continuano a lievitare i suoi costi e che le ricadute occupazionali in Italia sono alquanto basse e incerte

Preso atto delle proposte avanzate da numerose organizzazioni della società civile e in particolare della rete Italiana per il disarmo, sbilanciamoci e tavola della Pace che invitano a ridurre le spese militari come sta succedendo in tutti i paesi occidentali

Per tali motivazioni il Consigliere Comunale di Alessandria della FdS
 
Invita Il Sindaco, la Giunta, il Consiglio Comunale a chiedere ufficialmente al Governo di rivedere la scelta di aderire al programma pluriennale relativo all’acquisizione del sistema d’arma joint Stike Fighter (JSF) e l’associata linea di assemblaggio e ad utilizzare gli stanziamenti pluriennali risparmiati per politiche attive di sostegno a favore dell’occupazione, della sanità, dell’istruzione, dell’assistenza sociale e della ripresa economica.

0 0 voti
Valutazione articolo
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
- Advertisement -

Popolari

Social

4,523FansMi piace
3,520FollowerSegui
2,512FollowerSegui
Zapping sfoglia PDF online
Zapping Casa sfoglia PDF online
Zapping da Leggere sfoglia PDF online

Ultimi articoli

0
Vorremmo sapere cosa ne pensi, scrivi un commento.x
()
x