Pd: tutelare il patrimonio degli istituti storici della resistenza

0
626

Non è ancora il risultato che ci attendevamo, ma l’accoglimento da parte del Governo dell’ordine del giorno sugli Istituti storici della Resistenza, nell’ambito del “Decreto Cultura”, è un primo significativo passo avanti.
Con esso, l’esecutivo si impegna a farsi carico del problema che, insieme a molti colleghi del PD, abbiamo posto: la tutela del patrimonio bibliotecario e archivistico conservato presso queste fondamentali istituzioni della cultura italiana.
Naturalmente, l’obiettivo resta quello di uno specifico provvedimento normativo, che riconosca il valore delle raccolte depositate presso gli Istituti storici della Resistenza e ne promuova la fruizione, a beneficio in particolare di studenti e ricercatori.
La ragione di fondo, che ci ha mosso a questa iniziativa, deriva dalle preoccupazioni legate alle difficoltà finanziarie dei Comuni e al venir meno delle competenze in materia di cultura da parte delle Province: fattori che possono mettere in crisi una rete che proprio nel tessuto degli enti locali ha avuto i suoi punti essenziali di sostegno.
Il 70° Anniversario della Liberazione, che si celebrerà nel prossimo 2015, fornirà alle ragioni di fondo anche il supporto di un’”occasione” straordinaria, nella quale sarà ribadito una volta di più il nesso profondo tra la nostra democrazia e la lotta partigiana, della cui memoria gli Istituti sono principali custodi.

Print Friendly, PDF & Email