Giorno della Memoria: 27 gennaio 2017

0
1745

Il programma degli eventi commemorativi e il progetto scolastico di sensibilizzzazione “Totalitarismi e Shoah” programmati in Alessandria per l’edizione 2017

Sono stati presentati gli elementi peculiari del programma degli eventi commemorativi e del progetto scolastico di sensibilizzazione “Totalitarismi e Shoah” organizzati ad Alessandria per l’edizione 2017 del “Giorno della Memoria” il prossimo 27 gennaio: data dell’anniversario della liberazione del campo di concentramento di Auschwitz, avvenuta il 27 gennaio 1945 ad opera delle truppe sovietiche dell’Armata Rossa.

Sono trascorsi quasi 17 anni da quando, con la Legge 20 Luglio 2000 n. 211, è stata istituita la solennità civile del “Giorno della Memoria”: una legge approvata con la precisa finalità di ricordare le vittime della Shoah, le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte nonché coloro che — pur operando in campi e schieramenti diversi — si sono opposti al progetto di sterminio nazi-fascista e, a rischio della propria vita, hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati durante gli anni tristi della dittatura e del secondo conflitto mondiale.

Fin dalla prima edizione ad Alessandria del “Giorno della Memoria”, la comunità cittadina e le sue Istituzioni civili e religiose hanno manifestato una particolare sensibilità nel promuovere una commemorazione degna di questo nome.

Ne è testimonianza la presenza alla conferenza stampa di questa mattina — in sostituzione del Sindaco della Città e Presidente della Provincia di Alessandria, Maria Rita Rossa, dell’Assessore comunale al Sistema Educativo Integrato Maria Teresa Gotta, dell’Assessore comunale alle Politiche Culturali Vittoria Oneto, e della Consigliera Provinciale Rossella Procopio.

Così pure rileva, tra i relatori invitati alla conferenza stampa, la presenza del Direttore dell’Ufficio IV-Ambito Territoriale di Alessandria e Asti – MIUR–Ufficio Scolastico Regionale, Franco Calcagno, insieme alla Responsabile per l’Ambito di Alessandria, Bruna Balossino, dei Referenti del progetto di sensibilizzazione “Totalitarismi e Shoah” rivolto alle Scuole Secondarie di II grado della Provincia di Alessandria, Gian Piero Armano e Agostino Pietrasanta, della Delegata della Comunità Ebraica di Torino per la Sezione di Alessandria, Paola Vitale, e del ViceDirettore del Conservatorio Statale di Musica “A. Vivaldi” di Alessandria, Giovanni Gioanola in rappresentaza del Direttore Angela Colombo.

Significativa infine è la partecipazione che — nelle commemorazioni degli anni passati, così come certamente anche in quella del prossimo 27 gennaio — ha visto convenire, con una presenza attiva e coinvolta, tanti studenti e docenti delle Scuole cittadine, insieme ai rappresentanti dell’Associazione Decorati al Valor Civile, delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma, dei Sindacati e di tanti alessandrini.

Il programma degli eventi

Il programma complessivo degli eventi di venerdì 27 gennaio ad Alessandria è molto articolato e si struttura nel seguente modo:

PIAZZETTA DELLA LEGA E CARRO DELLA MEMORIA

ore 09.30 Piazzetta della Lega

Le delegazioni degli studenti delle scuole cittadine insieme alle Autorità, ai Rappresentanti delle confessioni religiose presenti in Alessandria e alle Associazioni Combattentistiche e d’Arma, si riuniranno presso Piazzetta della Lega

  • saluto delle Autorità: Romilda Tafuri, Prefetto di Alessandria, e Maria Rita Rossa, Sindaco di Alessandria e Presidente della Provincia;

  • deposizione della corona d’alloro in ricordo delle vittime della Shoah davanti alla Sinagoga;

  • lettura dei nomi dei deportati alessandrini morti nei campi di sterminio;

  • preghiera interreligiosa per le vittime della Shoah.

ore 10.15 Corteo di trasferimento al Carro della Memoria

Il corteo seguirà il seguente percorso: Piazzetta della Lega, Via dei Martiri, Piazza della Libertà palazzo Municipale e Palazzo della Provincia e della Prefettura, Via Mazzini, Spalto Marengo, Piazzale Deportati Ebrei (area verde compresa tra Via Scassi e Piazzale Berlinguer, zona Pacto)

ore 10.45 – Carro della Memoria

  • ingresso della staffetta dei rappresentanti studenteschi degli Istituti Scolastici di II grado;

  • accensione del Braciere della Memoria;

  • intervento di Agostino Pietrasanta, referente del progetto “Totalitarismi e Shoah”, Alessandria, a.s. 2016/2017;

  • riflessioni sulla Shoah a cura degli studenti della staffetta e di studenti dell’UPO (Università Piemonte Orientale).

ore 11.30 Conclusione della Cerimonia del mattino

PIAZZA MAFALDA DI SAVOIA

ore 15.00 Cerimonia di commemorazione delle vittime femminili della deportazione nazifascista presso il monumento a Mafalda di Savoia

ore 15.30 Intervento commemorativo del Sindaco di Alessandria

ore 16.00 Conclusione della Cerimonia.

CONSERVATORIO statale di musica “A. VIVALDI”, SALA ABBÀ CORNAGLIA, Via Parma 1

ore 17.30 Concerto della Memoria

Musiche di Johann Sebastian Bach, Alexandre Tansman, Mario Castelnuovo-Tedesco a cura di allievi violinisti e chitarristi del Conservatorio “Vivaldi”.

Il progetto scolastico di sensibilizzzazione “Totalitarismi e Shoah”

L’edizione 2017 della commemorazione ad Alessandria del “Giorno della memoria” si caratterizza anche per la conferma di un importante percorso di sensibilizzazione promosso direttamente dalla Provincia di Alessandria per gli studenti delle Scuole Secondarie di II grado del territorio. Si tratta di un un progetto di conoscenza e di riflessione in preparazione al “Giorno della Memoria 2017”, che ha preso avvio a partire da lunedi’ 21 novembre e che ha avuto come argomento-cardine il tema “Totalitarismi e Shoah”.

Il progetto si è rivolto esclusivamente nell’ambito delle classi 5^ (2/3 classi per Istituto) dei numerosi Istituti Superiori della provincia aderenti e ha previsto tre step:

  • una lezione frontale a cura dei professori Gian Piero Armano (parte storica riguardante la Germania nazista) e Agostino Pietrasanta (parte ideologica e sociale);

  • il concorso, con la stesura di un elaborato per classe sul tema: “Con l’espressione leggi razziali naziste gli storici hanno indicato un insieme di provvedimenti varati dalla Germania nazista nella prima metà del secolo scorso. Si indichino i soggetti colpiti e le motivazioni addotte che, nella logica perversa del nazismo, condurranno in seguito alla Shoah”;

  • il Torneo di Pallavolo “Memoria sì, oblio no”, che da quest’anno è stato esteso anche alle classi 3^ della Scuole Secondarie di I grado dei Comuni della Provincia di Alessandria.

Il “Viaggio della Memoria” — altro elemento peculiare delle azioni di sensibilizzazione che il territorio alessandrino tradizionalmente promuove per gli studenti delle classi che aderiscono al progetto — si effettuerà quest’anno al Lager di Sachshnaushen.

il “giorno della memoria” e le attività sportive per le scuole

L’Ufficio IV-Ambito territoriale di Alessandria e Asti dell’Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte non ha fatto mancare il proprio importante coinvolgimento anche quest’anno per il “Giorno della Memoria” ad Alessandria.

L’ambito disciplinare è quello dell’attività sportiva e con una nota del 20 dicembre scorso, il Dirigente dell’Ufficio Scolastico, Franco Calcagno, ha fatto pervenire ai Dirigenti Scolastici di diverse Scuole del territorio provinciale alessandrino una nota avente il seguente oggetto Giorno della Memoria 2017 – Attività di Pallavolo”.

La comunicazione è stata rivolta a queste Scuole: I.C. Bovio/Cavour Alessandria, I.C. Pascoli di Felizzano, I.C. Novi 1, I.I.S. Montalcini Acqui Terme, I.I.S. Vinci Alessandria, I.I.S. Barletti Ovada, I.I.S “D. Saluzzo” di Alessandria, I.I.S Nervi Fermi” di Alessandria e riportava il seguente testo:

[…] Riprendendo l’iniziativa già proposta in passato avente come oggetto “l’attività sportiva durante le leggi razziali”, l’attività ludica di pallavolo prevista dall’iniziativa in oggetto alla quale gli Istituti in indirizzo hanno dato adesione, si svolgerà secondo il seguente programma:

Istituti di II grado

Martedì 07 febbraio c/o Palestra Campo Scuola – v.le Massobrio 28 – Alessandria

ore 08.30: ritrovo – ore 09.00: inizio manifestazione (commemorazione) – ore 09.30: inizio attività – ore 13.00: conclusione manifestazione

Istituti di I grado

Mercoledì 08 febbraio c/o Palestra Campo Scuola – v.le Massobrio 28 – Alessandria

ore 08.30: ritrovo – ore 09.00: inizio manifestazione (commemorazione) – ore 09.30: inizio attività – ore 13.00: conclusione manifestazione

Tale iniziativa, rivolta agli studenti degli Istituti interessati, prevede lo svolgimento del gioco della “pallavolo mista” articolato secondo il regolamento sotto riportato:

  • gli studenti facenti parte la rappresentativa sono frequentanti le classi 3^ per il I grado e le classi 5^ per il II grado;

  • ogni rappresentativa può essere composta da un minimo di 6 a un massimo di 12 atleti in campo ogni squadra dovrà obbligatoriamente presentare sempre 3 atleti maschi e 3 atleti femmine.

Iscrizioni: al fine di contenere il numero di studenti in quello previsto per l’utilizzo della Palestra, a ogni Istituto interessato è data la possibilità di partecipare con una rappresentativa composta da max. 12 studenti atleti, max. n. 2 studenti addetti al tavolo, n. 1 docente accompagnatore .

[…] Si ricorda che, l’incontro non persegue fini agonistici ma commemorativi, si pone come obiettivo l’importanza di relazionarsi con l’altro contrastando ogni forma di violenza. Sarà una occasione per riflettere sui valori che lo sport insegna.

Print Friendly, PDF & Email