“Gelicidio” in Provincia: trasporti nel caos, disagi anche al Pronto soccorso

0
1329

ALESSANDRIA – Resta nella morsa del gelo la Provincia di Alessandria. Da ieri sera, lungo le strade provinciali e nella maggior parte dei Comuni, sono al lavoro i mezzi spargisale, con l’obiettivo di scongiurare – e comunque limitare – i problemi per automobilisti e pedoni. Il consiglio del Comando di Polizia locale di Alessandria resta quello di limitare gli spostamenti, soprattutto se non strettamente necessari, proprio per evitare possibili pericoli. In mattinata, infatti, si sono registrati tamponamenti, specie nelle strade di accesso al centro zona, e la tangenziale è tutt’ora chiusa alla circolazione. Le vetture provenienti (principalmente) da Acqui Terme, Ovada, Novi Ligure e Valenza dovranno quindi percorrere il tragitto urbano per raggiungere o “superare” il centro di Alessandria.

Difficoltà nella circolazione anche per i treni. Ferrovie dello Stato ha infatti cancellato otto convogli sulla linea Genova-Ovada- Acqui Terme e tredici sulla Genova-Busalla-Arquata Scrivia e ritorno a causa del “gelicidio”, che ha “colpito” principalmente gli scambi ed i binari presenti in Valle Stura e Scrivia. La riapertura di queste due linee ferroviarie è prevista intorno a metà mattinata. In alcune stazioni, soprattutto nei Comuni più piccoli, si sono registrati disagi soprattutto per tutti coloro che non consultano abitualmente Internet, visto che la comunicazione di Trenitalia è stata data solo in serata e perlopiù per via telematica. Nelle altre tratte, dove comunque la circolazione non è stata interrotta, vengono segnalati forti ritardi. Trenitalia ha istituito un servizio sostitutivo di Bus in partenza dalla stazione di Genova Principe alle ore 10.30 che effettua fermata a Genova Sampierdarena, Genova Cornigliano, con proseguimento via autostrada fino a Campo Ligure – Masone e proseguimento su statale con fermate a Rossiglione, Ovada, e tutte le successive stazioni fino ad Acqui Terme.

Oltre ai numerosi incidenti – tamponamenti ed uscite di strada – che si sono verificati nell’alessandrino nelle prime ore di questo 11 dicembre, non mancano i problemi anche al Pronto soccorso dell’Ospedale di Alessandria, decisamente affollato rispetto alla norma.

Luca Piana

Print Friendly, PDF & Email