Dieci talenti per dieci aziende con la borsa di studio

0
1423

È partita la seconda fase del progetto ‘Potenzialità e Talento’ promosso da “Fondazione Gianfranco Pittatore” di Alessandria in collaborazione con la Fondazione CRAL, la BPM e la società Deloitte & Touche spa. L’iniziativa ha lo scopo di creare e offrire opportunità di impiego per 10 giovani talenti e supportare 10 aziende del territorio nell’intraprendere percorsi virtuosi sui fronti oggi indispensabili per assicurare la necessaria competitività, a partire dalla internazionalizzazione e  dalla nuova finanza. “Il nostro Paese – ha spiegato Nerio Nesi, presidente della ‘Pittatore’ –  sta cercando formule economiche e finanziarie per combattere la disoccupazione giovanile, la piaga più grave della situazione italiana. La nostra Fondazione ha cercato di affrontare, nell’ambito delle sue dimensioni territoriali, lo stesso problema, con un’iniziativa che, rispetto alle altre, ha una sua peculiarità: si dirige verso giovani laureati in due materie specifiche, economia ed ingegneria, e riguarda un certo tipo di imprese che possono utilizzare, in rami specifici, giovani laureati con caratteristiche idonee. E’ uno strumento nuovo e da sperimentare, ma riteniamo che valga la pena farlo e speriamo che trovi interesse anche fuori provincia”.
Al termine delle selezione curata da Deloitte & Touche Spa sulle 74 autocandidature pervenute, effettuata con prove scritte e orali (anche in inglese), sono stati individuati 8 giovani (ne mancano 2) i cui curricula vitae sono stati sottoposti alle dieci aziende che hanno aderito all’iniziativa, che ospiteranno i talenti selezionati in tre macro settori di sviluppo: economia e commercio (controllo del business), ingegneria/informatica (processi aziendali e piattaforme web), tecnologie alimentari. Attraverso una borsa di studio erogata a ogni singola impresa (600 euro mensili per 6 mesi), la Fondazione Pittatore sostiene l’inserimento dei giovani. Alla  fine del percorso all’interno dell’Azienda , il progetto maggiormente qualificante ed innovativo verrà premiato con un  contributo straordinario di 5.000 €. Non ci sarà alcun obbligo per le imprese, ma al termine dell’esperienza è probabile che per i neolaureati si apra un’opportunità di lavoro in quanto l’inserimento, grazie alla borsa di studio, avviene sulla base delle precise e specifiche esigenze dei singoli imprenditori. E già in questo caso un  obiettivo è stato raggiunto. Ecco i nomi degli 8 talenti selezionati, fra cui 7 donne, abbinati all’azienda che li ospiterà: Monica Pinardi (Frugarolo) – BONINO spa Alessandria;    Erika Moncalvo (Capriata d’Orba) – DEMO spa Casale;    Riccardo Nuccio (Castelspina) – EMMEBIESSE spa Casale;    Valentina Ozzano (Alessandria) – GIRAUDI srl Castellazzo;    Francesca Bacchini (Molare) – LINCLALOR di Villanova;    Roberta Gandini (Valenza) – RASELLI FRANCO spa Valenza;        Simonetta Busatta (Cantalupo) – RICCARDI srl Casale;        Elena Botteon (Casale) – ZERBINATI srl Casale. Stanno ancora vagliando i curricula la GIUSO spa di Bistagno e la KIMONO spa di Alessandria

Print Friendly, PDF & Email