8.3 C
Alessandria
sabato, Ottobre 16, 2021

Consiglio Comunale di Novi Ligure

Si è aperto con una comunicazione del Sindaco, il Consiglio Comunale. Rocchino Muliere ha aggiornato l’Assemblea sugli ultimi sviluppi della vicenda Ilva, in particolare sulla riunione svoltasi nei giorni scorsi presso la Prefettura di Alessandria alla presenza, tra gli altri, del Vice Ministro Enrico Morando, dei parlamentari della zona e di alcuni consiglieri regionali. Il Sindaco si è detto soddisfatto per lo sblocco del finanziamento ponte necessario a pagare il premio di produttività ai dipendenti e di aver ricevuto rassicurazioni per il coinvolgimento di Novi Ligure in un tavolo nazionale sull’Ilva di prossima istituzione. «Per l’immediato le soluzioni sono state trovate – ha affermato il Sindaco -. Quello che ci preoccupa maggiormente è il futuro del gruppo siderurgico ancora avvolto nell’incertezza per quanto riguarda la mancanza di un piano industriale e per le voci sulla cessione del gruppo stesso da parte dell’attuale proprietà. Di questi argomenti parlerò personalmente con il commissario straordinario Piero Gnudi in un incontro fissato per giovedì nella sede milanese dell’Ilva».

All’unanimità, poi, è stata approvata la costituzione delle quattro Commissioni consiliari permanenti, che risultano così composte:
1) Gestione del territorio, attività economiche, turismo
Francesco Andronico (Presidente), Enzo Garassino, Dilva Manfredi, Fabrizio Gallo, Costanzo Cuccuru
2) Opere pubbliche, viabilità e trasporti, protezione civile, polizia urbana
Alfredo Lolaico (Presidente), Enzo Garassino, Carmine Cascarino, Marco Bertoli, Luigi Gambarotta
3) Bilancio e finanze, servizi pubblici e gestione dei beni comunali, personale ed organizzazione, regolamenti, consorzi ed aziende partecipate
Lucia Zippo (Presidente), Daniele Gualco, Martina Sciutto, Sonia Biglieri, Maria Rosa Porta
4) Affari sociali, sport, istruzione e cultura, sanità, politiche del lavoro
Dilva Manfredi (Presidente), Bruno Motta, Stefano Negro, Fabrizio Gallo, Costanzo Cuccuru.
Inoltre, a scrutinio segreto, si è proceduto all’elezione dei componenti della Commissione Comunale per la formazione degli elenchi comunali dei giudici popolari (Maria Rosa Porta e Stefano Negro) e alla designazione di due consiglieri nella Commissione Consultiva Comunale per l’agricoltura e le foreste (Marco Bertoli e Alfredo Lolaico) e due consiglieri all’interno del Comitato Gemellaggi (Dilva Manfredi e Lucia Zippo).

Sempre all’unanimità, il Consiglio ha approvato il differimento del termine per il pagamento della prima rata della Tari, la tassa sui rifiuti, inizialmente fissato al 31 agosto. Il provvedimento intende agevolare i contribuenti in un periodo normalmente riservato alle ferie estive. I bollettini arriveranno direttamente a casa e la distribuzione partirà all’inizio di agosto. La scadenza della prima rata è stata prorogata al 30 settembre. Le altre due rate avranno scadenza il 31 ottobre e il 16 dicembre. Chi decide di pagare in un’unica soluzione potrà farlo entro la scadenza della seconda rata, quindi entro il 31 ottobre.

 

E’ stata approvata anche la prima variazione al Bilancio di Previsione 2014. Tra le voci principali del provvedimento, illustrato dall’Assessore Simone Tedeschi, rientrano i progetti di sistemazione della scuola media Boccardo e della materna Solferino, finanziati dal Governo per un importo di circa un milione di euro.

La seduta è terminata con l’interrogazione presentata dal Movimento 5 Stelle in merito al Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile. Il capogruppo, Fabrizio Gallo, ha chiesto quando verrà presentato il PAES, documento necessario per rimanere tra i Comuni che hanno firmato l’adesione al Patto dei Sindaci e per beneficiare di eventuali finanziamenti messi a disposizione dall’Unione Europea per l’efficienza energetica e la riduzione di CO2.
L’Assessore all’Ambiente, Enrico Gattorna, dopo aver sintetizzato i vari interventi effettuati dall’Amministrazione precedente nel campo del risparmio energetico (dall’installazione di impianti fotovoltaici sugli edifici comunali alla sostituzione di lampade a led per l’illuminazione pubblica, dall’approvazione del Piano Energetico Comunale e del nuovo Regolamento edilizio alla promozione di campagne di sensibilizzazione) ha precisato che l’ufficio del Patto di Bruxelles ha concesso una proroga di nove mesi per la presentazione del PAES e che il termine ultimo per la consegna è fissato al 20 settembre 2014.
«L’Amministrazione Comunale – ha spiegato Gattorna – ha individuato nel movimento europeo del Patto dei Sindaci una grande occasione per l’incremento dell’efficienza energetica del nostro territorio. Per questo motivo abbiamo indicato come prioritaria ogni attività utile alla permanenza del nostro Comune all’interno del Patto dei Sindaci, attivando conseguentemente tutte le iniziative necessarie per la consegna del PAES entro i termini previsti».

 

Fausta Dal Monte
Giornalista professionista dal 1994, amante dei viaggi. "La mia casa è il mondo"
0 0 voti
Valutazione articolo
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
- Advertisement -

Popolari

Social

4,523FansMi piace
3,520FollowerSegui
2,512FollowerSegui
Zapping sfoglia PDF online
Zapping Casa sfoglia PDF online
Zapping da Leggere sfoglia PDF online

Ultimi articoli

0
Vorremmo sapere cosa ne pensi, scrivi un commento.x
()
x