Casa del Mutilato: un edificio d’alto pregio architettonico ad Alessandria in stato di abbandono

0
3079

Dopo diversi appelli susseguitisi negli scorsi anni, perlopiù risuonati a vuoto, Italia Nostra e l’Associazione Nazionale Mutilati ed Invalidi di Guerra tornano alla carica per denunciare le condizioni in cui versa la Casa del Mutilato di Alessandria. Situato in Corso Borsalino, l’edificio in questione risale agli anni ’40 e porta la firma dell’architetto alessandrino Venanzio Guerci, rappresentando una vivida testimonianza della trasformazione urbanistica del capoluogo a cavallo dei due conflitti bellici mondiali. Al suo interno, la Sala delle Adunanze presenta un pregevole dipinto su muro dell’artista mandrogne Alberto Caffassi, raffigurante la celebrazione del Sacrificio dei mutilati e della Vittoria italiana della Grande Guerra. Casa del Mutilato #2 copiaNel 2004, la struttura fu ceduta dall’ANMIG alla società Sivim Immobiliare, col tempo passata dal concordato preventivo al fallimento. Da quel momento in poi, la Casa del Mutilato versa in un sostanziale stato di abbandono, nonostante gli sforzi di Italia Nostra e ANMIG nel restituirla nel suo splendore alla cittadinanza, cercando di coinvolgere anche la politica. Un impegno pluriennale ulteriormente rinnovato per evitare altri deterioramenti, in particolare al dipinto interno, minacciato dalle infiltrazioni provenienti dal tetto e dall’umidità. Con lo scopo finale di riutilizzare tale storico e prezioso bene come punto d’incontro per i cittadini, avviando inoltre iniziative come una raccolta fondi per restaurare e preservare l’opera di Caffassi.

Stefano Summa
@Stefano_Summa

Print Friendly, PDF & Email