Carabinieri di Alessandria: un arresto e cinque denunce a piede libero

0
900

I Carabinieri della Stazione Principale di Alessandria hanno arrestato Mauro Nigi, pluripregiudicato di 49 anni, in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Alessandria: l’uomo dovrà scontare una condanna definitiva della reclusione di 6 mesi, perché riconosciuto colpevole del reato di evasione commesso ad Acqui Terme nel settembre del 2008, mentre si trovava agli arresti domiciliari. Dopo essere stato arrestato, l’uomo è stato accompagnato presso il carcere Cantiello e Gaeta di Alessandria. Nella serata del 14 agosto, i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile di Alessandria e della Stazione Principale hanno inoltre denunciato due uomini, un cittadino italiano di 44 anni e un cittadino marocchino di 31 anni, per guida sotto l’effetto di sostanze alcooliche: i due sono stati fermati rispettivamente in via Genova a Spinetta Marengo e in Spalto Gamondio, alla guida delle loro autovetture. A seguito di controllo con etilometro, venivano accertati rispettivamente dei tassi pari a 1,25 circa g/l e 2,20 circa g/l: per entrambi si è proceduto al ritiro immediato della patente di guida e alla denuncia in stato di libertà, mentre per il solo cittadino marocchino si è proceduto al sequestro finalizzato alla confisca della sua autovettura. I Carabinieri della Stazione di Alessandria Principale hanno anche deferito in stato di libertà un 14enne e segnalato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni un 13enne per furto. Due ragazze hanno infatti presentato una denuncia di furto subìto in una piscina della città ad inizio agosto, essendo state derubate delle loro borse (contenenti portafogli, cellulari ed effetti personali), lasciate in un prato. Al termine di tutti gli accertamenti, è stato recuperato tutto ciò che era stato rubato (ad esclusione del denaro) e restituito alle legittime proprietarie, con la conseguente denuncia in stato di libertà del 14enne e la segnalazione alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Torino del 13enne per il furto. Infine, i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile di Alessandria hanno denunciato un cittadino italiano di 45 anni, per violazione dei doveri inerenti la custodia di cose sottoposte a sequestro. Questi i fatti: una pattuglia nota un’auto, già oggetto di controllo nei mesi precedenti (il conducente era stato già pesantemente sanzionato per la mancanza di copertura assicurativa e l’auto era stata sequestrata e affidata all’uomo, per custodirla all’interno in un garage). Quando i militari hanno deciso di fare un controllo per verificare se l’uomo avesse sanato la sua precedente posizione, fermandolo in corso Carlo Marx, hanno avuto modo di verificare il fatto che l’uomo in questione fosse la stessa persona a cui era stata ritirata la carta di circolazione nell’aprile del 2014, perché sprovvista di assicurazione. Ma se nella precedente occasione il veicolo era stato sequestrato e affidatogli per custodirlo in un garage, in questo caso il 45enne è stato nuovamente denunciato all’Autorità Giudiziaria, oltre al ritiro della patente di guida e al sequestro e trasporto dell’autovettura presso la depositeria giudiziaria.

Print Friendly, PDF & Email