11.3 C
Alessandria
domenica, Ottobre 17, 2021

Attenti al clima pazzo: con l’estinzione delle api addio a 3 colture su 4. Produzione di miele ai minimi storici

Perdite al 75% per tarassaco, tiglio e castagno. Raccolto acacia 2021 praticamente inesistente. In provincia si è passati da una produzione media di 40-50 Kg ad alveare ai 15-20 Kg del 2020.

LA FUNZIONE DELLE API

In media ogni singola ape visita circa 7.000 fiori al giorno e ci vogliono 4 milioni di esplorazioni floreali per produrre un chilo di miele. E poi tre colture alimentari su quattro dipendono dall’impollinazione dalle api: mele, pere, fragole, ciliegie, cocomeri, meloni e tante altre. Tutto ciò emerge da uno studio dell’Ispra sul rischio di estinzione del 9% delle specie di api e farfalle che, con l’impollinazione, generano un valore economico stimato in circa 153 miliardi di euro l’anno nel mondo, 22 miliardi in Europa e 3 miliardi in Italia. Ma non va dimenticato che l’impollinazione delle api è fondamentale anche per la conservazione del patrimonio vegetale spontaneo.

LE PAROLE DI COLDIRETTI

“Nella provincia di Alessandria, proprio come in tutt’Italia, il clima anomalo con inverno bollente, gelo in primavera ed estate con caldo africano, siccità e violenti temporali – ha spiegato il presidente Mauro Bianco – ha distrutto le fioriture e creato gravi problemi agli alveari. Le api non hanno la possibilità di raccogliere il nettare. Sul territorio provinciale le ripercussioni sono disastrose: nei 27.000 alveari si è passati da una produzione media di 40-50 chili cadauno ai 15-20 chili del 2020, ma il disastroso 2021 porterà dati ancora più bassi, con perdite del 75% e più. Ma per l’acacia sarà ancora peggio”.

IL MIELE

Il raccolto di miele nazionale quest’anno sarà ben al di sotto dei 15 milioni di chili, tra i più bassi degli ultimi decenni. Ora il rischio è che venga aumentata l’importazione di miele dall’estero che, spesso, miele non è. A farci concorrenza, infatti, non è solo la Cina, ma anche l’Est Europa: da lì ne arriva molto a basso costo e senza la nostra qualità. Bisogna leggere con attenzione l’etichetta, poiché l’indicazione d’origine è obbligatoria per il miele.
Raimondo Bovone
Ricercatore instancabile della bellezza nel Calcio, caparbio "incantato" dalla Cultura quale bisettrice unica di stile di vita. Si definisce "un Uomo qualunque" alla ricerca dell'Essenzialità dell'Essere.
0 0 voti
Valutazione articolo
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
- Advertisement -

Popolari

Social

4,523FansMi piace
3,520FollowerSegui
2,512FollowerSegui
Zapping sfoglia PDF online
Zapping Casa sfoglia PDF online
Zapping da Leggere sfoglia PDF online

Ultimi articoli

0
Vorremmo sapere cosa ne pensi, scrivi un commento.x
()
x