7.3 C
Alessandria
sabato, Gennaio 29, 2022

Alessandria riceve la visita di Lorenzo Cardone “Ambasciatore del saluto”

Il giovane, affetto da autismo, sta compiendo un tour nel Nord Italia per testimoniare agli Amministratori e alle comunità locali come si può affrontare positivamente questa condizione

Questa mattina il Sindaco della Città di Alessandria, Maria Rita Rossa, e l’Assessore al Sistema educativo e aggregazione sociale Maria Teresa Gotta, in rappresentanza dell’intera Giunta Comunale, hanno ricevuto la visita a Palazzo Comunale di Lorenzo Cardone: un giovane nato nel 2000 e affetto da autismo che, cittadino del Comune di Savigliano, lo scorso 2 aprile (“Giornata mondiale dell’Autismo”), è stato nominato dal Sindaco di Savigliano, Claudio Cussa, “Ambasciatore del Saluto”.

La ragione di questa “nomina” è collegata anche all’iniziativa che Lorenzo Cardone — insieme al proprio padre Franco e d’intesa con il Centro specializzato “L’Airone” di Manta (CN) che segue terapeuticamente il giovane da quattro anni — ha intrapreso da alcuni giorni e che è stata intitolata “Senza fretta… mi piace salutare le persone… io sono Lorenzo”.

Più specificamente, come anticipato dalla lettera che il Sindaco di Savigliano ha inviato a 19 Sindaci del Nord Italia (Cavallermaggiore, Bra, Alba, Asti, Alessandria, Tortona, Voghera, Pavia, Stradella, Piacenza, Cremona, Mantova, Brescia, Peschiera, Verona, Vicenza, Padova, Treviso e Montebelluna), l’iniziativa di Lorenzo si concretizza in un tour in cui egli intende incontrare gli Amministratori di questi Comuni che vengono raggiunti attraverso l’esclusivo impiego di mezzi pubblici (treni e pullman). L’obiettivo è quello di lasciare loro un “gagliardetto-ricordo” del Comune di Savigliano e soprattutto testimoniare come sia possibile affrontare la condizione dell’autismo con serenità e aprendosi agli altri.

Lorenzo, infatti, seguendo la terapia “A.B.A.-Applied Behavior Analysis” (Analisi Comportamentale Applicata) ha sviluppato sia la predisposizione nell’affrontare viaggi con mezzi quali treni e pullman, sia la capacità di salutare le persone chiedendo ad ognuno il proprio nome, sia soprattutto la capacità di ricordarsi i loro nomi straordinariamente bene nel tempo.

Da qui, l’idea di un viaggio-incontro-testimonianza “senza fretta” (come recita il titolo dell’iniziativa e con tappe giornaliere di 70 km al massimo) che porterà Lorenzo e il proprio padre fino a Montebelluna (in provincia di Treviso), luogo di origine della nonna paterna dove tuttora vivono molti dei suoi parenti.

Il viaggio, avviato il 13 giugno, si concluderà a Montebelluna sabato 25 giugno per poi ritornare a Savigliano il 26 giugno, dopo aver incontrato Sindaci, Amministratori Locali e sicuramente tante persone nelle diverse comunità locali toccate dal tour.

Fausta Dal Monte
Giornalista professionista dal 1994, amante dei viaggi. "La mia casa è il mondo"
0 0 voti
Valutazione articolo
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
- Advertisement -

Popolari

Social

4,523FansMi piace
3,520FollowerSegui
2,512FollowerSegui
Zapping sfoglia PDF online
Zapping Casa sfoglia PDF online
Zapping da Leggere sfoglia PDF online

Ultimi articoli

0
Vorremmo sapere cosa ne pensi, scrivi un commento.x
()
x