L'attore americano Jeff Bridges, 73 anni oggi, vinse Oscar e Golden Globe col film "Crazy heart" (2009)

Frase del giorno 

Nella vita ci sono cose che ti cerchi e altre che ti vengono a cercare. (Giorgio Faletti)

Santi del giorno

Santa Barbara (Martire, protettrice di architetti, artiglieri, armaioli, minatori, muratori, pompieri, campanari), San Giovanni Damasceno (Sacerdote e Dottore della Chiesa, protettore di fanciulli malati, pittori di icone), Sant’Ada di Le Mans (Badessa), San Cristiano (Vescovo), San Sigiranno (Cirano, Abate nel Berry).

Accadde oggi

  • 1968 fondato “Avvenire”. L’obiettivo della Conferenza Episcopale Italiana (CEI) fu parlare a tutti i cattolici italiani con una sola voce. “Avvenire”, noto come ‘il giornale dei vescovi’, al momento è il 6° quotidiano italiano con oltre 90.000 copie al giorno.
  • 1980 sciolti i ‘Led Zeppelin’. Poche righe scrissero la parola ‘FINE’ al leggendario gruppo, band tra le più innovative in assoluto. Dopo la morte del batterista John Bonham (alcool), Jimmy PageRobert Plant e John Paul Jones non se la sentirono di andare avanti. Fu uno choc per milioni di fans.
  • 2010 la 50^ vittoria di Armin Zöggeler. Capitò a Winterberg (Germania) dove lo slittinista azzurro, vincitore di 6 medaglie Olimpiche, 16 Mondiali e 18 Europee, centrò il 50° successo in Coppa del Mondo, che a fine stagione vinse per la 10^ volta.

Nati famosi

  • Stan Smith (1946), Usa, ex-tennista. Nato a Pasadena (California), arrivò al n. 5 del mondo (ATP ’79) e vinse 7 tornei Slam, 2 in singolo (US Open, Wimbledon) e 5 in doppio (1 Australian, 4 Us Open) perdendo altre 6 finali, in coppia con Robert Lutz. Fu “Uomo della Davis” perché ne vinse 7 con gli Usa. Il suo nome è da decenni legato alle scarpe di milioni di umani che indossano Adidas.
  • Jeff Bridges (1949), Usa, attore. Figlio d’arte, Jeffrey Leon Bridges nacque a Los Angeles e iniziò a 20 anni. Vinse l’Oscar alla 7^ nomination con ‘Crazy Heart’ (’10) prendendo anche 1 Golden Globe. Memorabili le interpretazioni in ‘King Kong’ (’76), ‘La leggenda del re pescatore’ (’91), ‘Il grinta’ (’11).
  • Sergej Nazarovyč Bubka (1963), Ucraina, ex-astista e politico. Nato a Luhans’k, fu campione di salto con l’asta prima sovietico e poi ucraino. Vinse 1 Oro Olimpico, 9 Ori Mondiali, 3 Ori Europei e fu il 1° a superare i 6 metri, scavalcati 19 volte. Stabilì 17 volte il primato del mondo e lo tenne per 20 anni. Dal ’99 è membro del CIO e dal ’01 vice presidente IAAF. Eletto al parlamento ucraino nel ’02, è impegnato su politiche giovanili, cultura fisica, sport e turismo. È il padre dell’omonimo tennista (’87).
  • Marisa Tomei (1964), Usa, attrice. Nata a New York da genitori italiani, fu lanciata dalla sit-com ‘Tutti al college’, poi sfoggiò talento e sex appeal in ‘Mio cugino Vincenzo’, con cui vinse l’Oscar ’93. Attiva pure a teatro, ricoprì ruoli comici e drammatici e fu anche nei cast di ‘Natale all’improvviso’ (’15), ‘Captain America: Civil War’ (’16), ‘Spider-Man: Homecoming’ (’17) e ‘La prima notte del giudizio’ (’18).

Di Raimondo Bovone

Ricercatore instancabile della bellezza nel Calcio, caparbio "incantato" dalla Cultura quale bisettrice unica di stile di vita. Si definisce "un Uomo qualunque" alla ricerca dell'Essenzialità dell'Essere.