Vince la ‘pareggite’ dei toscani: 2-2.
Tra Juve U23 e Siena è calcio-show

0
467

Finisce in parità, 2-2, fra Juventus U23 e Siena, e quindi si impone la ‘pareggite’ dei bianconeri toscani, che finora hanno diviso la posta 5 volte su 5. Ma la partita del ‘Moccagatta’ è stata bellissima, spettacolare, con tante occasioni da gol e una qualità di gioco che raramente si vede in serie C. Una vera delizia per gli amanti del calcio.

LA PARTITA – La Juve B cerca conferme, dopo la vittoria sull’Arezzo, la Robur Siena cerca la prima vittoria dopo 4 pareggi. Per Zironelli 3-4-1-2 con Mavididi e Olivieri di punta più Pereira trequartista, per Mignani 4-3-1-2 con il doppio centravanti pesante, Cianci e Gliozzi, con Aramu appena dietro. Inizio prepotente della Juve, feroce nel pressing: al 5′ punizione di Pereira, sul sinistro ‘tagliato’ Olivieri fa velo e induce all’errore Contini, che non accenna la parata: 1-0. Al 9′ palla di Coccolo dentro per Mavididi, controllo e sinistro rasoterra che passa fra le gambe del portiere, incerto nell’uscita. Meno di 10′ e gara indirizzata sui binari Juve. Al quarto d’ora primo attacco del Siena, ma il sinistro di Cianci viene murato. Lentamente il Siena comincia a macinare gioco, ma la Juve tiene. Al 38′ il gol del 2-1: angolo di Arrigoni, Del Favero in uscita alta perde il pallone, Cianci è lì e fa tap-in. Gara riaperta. Subito dopo si scatena Olivieri, che in 4 minuti ci prova con un destro in corsa, largo, poi mette palla al limite per Zanimacchia che spara un sinistro inguardabile, quindi va da solo, si accentra e col destro impegna Contini in due tempi. Ma è il Siena che chiude in avanti con un cross di Zanon che Gliozzi incorna: Del Favero è attento.
Nella ripresa il livello sale e i toscani pareggiano subito: azione avvolgente, cross da destra di Brumat, la difesa respinge, sulla ‘seconda palla’ Aramu controlla e da 20 metri spara un sinistro all’incrocio: 2-2. Il Siena cresce e spinge, al 55′ Aramu in area si gira e tira, Del Favero devìa, la palla resta in campo, Aramu la rimette in mezzo e Beruatto salva a porta vuota su Gliozzi. La Juve soffre. Al 65′ bella verticale di Gliozzi per Cianci che è solo ma sbaglia il primo controllo e regala palla al portiere. La Juve U23 reagisce e prova a vincere: al 71′ cross basso di Pereira che attraversa l’area piccola senza che Muratore arrivi per il tocco in gol, al 75′ destro di Kastanos dal limite parato. Al 78′ Gerli, migliore in campo, se ne va da solo e tira col destro, ma la conclusione è debole e Del Favero non di preoccupa. Al minuto 86 la grande occasione: Bunino si libera a sinistra, riceve palla e confeziona un ‘lob’ che si stampa sul palo lontano, col portiere a guardare. Giocata meravigliosa, peccato. All’88′ sinistro largo di Guberti, poi vince la fatica. Finisce 2-2.

LA CLASSIFICA – Con due gare ancora da giocare (stasera), il girone A vede la Juventus U23 al 4° posto con 11 punti, a – 5 dalla vetta. Domenica farà visita alla Lucchese, che è appena dietro staccata di 1 punto. Il Siena e’ 16° con 5 punti, ma ha giocato tre gare in meno: mercoledì comincia il giro dei recuperi, con i toscani impegnati a Piacenza contro la Pro (20.30), mentre domenica saranno in casa, al ‘Franchi, nel derby con la Pistoiese.

Print Friendly, PDF & Email