Donati guadagna sette posizioni in classifica e riparte dal torneo di Barletta, già vinto in doppio nel 2017

0
484
Matteo Donati (foto Adelchi Fioriti)

Dopo la buona settimana francese al “Verrazzano Open”, 3 successi in singolo e 1 in doppio, Matteo Donati è risalito nella classifica del tennis mondiale: le sette posizioni guadagnate gli hanno fatto ‘sfondare’ quota 200, salendo dal n. 205 al n. 198 ATP nel singolare, mentre in doppio è rimasto stabile al 370 ATP, ma va considerato il ritiro per un piccolo problema fisico che già lo aveva condizionato nel secondo set del singolo perso con la rivelazione Dustin Brown, 34enne tedesco che ha poi vinto il torneo.
Ed è cresciuto anche il suo ‘prize money’, cioè l’importo dei premi vinti, che secondo i dati ATP è salito a 19.840 $ nel 2019, superando i 355.000 $ in carriera.

Ora Matteo riparte dal Sud Italia, Barletta per la precisione, dove sui campi in terra battuta del circolo “Hugo Simmen” si giocherà l’Open Challenger con un montepremi da 46.600 $. Torneo che Donati ha già vinto nel 2017, in doppio con Cecchinato, perdendo un solo set in quattro matches. Quest’anno, però, niente doppio: il tennista alessandrino si è iscritto soltanto al tabellone di singolare, dove oggi pomeriggio affronterà il 20enne spagnolo   Javier Barranco Cosano, n. 376 ATP. L’incontro è in programma alle ore 15.

 

Print Friendly, PDF & Email