Polizia: piu’ sicurezza su treni e stazioni nelle festività di fine anno

0
675

Il periodo delle festività appena concluso ha visto un particolare sforzo per garantire la massima sicurezza nelle stazioni ferroviarie di Piemonte e Valle D’Aosta, grazie ai  continui controlli effettuati dalla Polizia Ferroviaria, rafforzati dai dispositivi delle Questure nelle aree esterne degli scali principali, da sempre più problematiche.

Gli Agenti Polfer di tutte le province piemontesi e valdostane hanno effettuato oltre 50 servizi straordinari di prevenzione e vigilanza in concomitanza delle festività, in considerazione sia del notevole aumento del flusso di viaggiatori che utilizzano il mezzo ferroviario per raggiungere diverse località, sia per la rinnovata allerta terrorismo.

I dispositivi di controllo e di verifica si sono concentrati nelle date antecedenti il Santo Natale, la notte di San Silvestro e l’Epifania, con specifici controlli a viaggiatori e bagagli già a partire dal 18 dicembre e attività mirate anche presso le stazioni  minori, proseguite fino a domenica 7 u.s..

Complessivamente, in detto periodo, sono state identificate 4700 persone, di cui n. 1480 straniere, mentre i soggetti denunciati sono stati 22 di cui uno in stato d’ arresto.

I servizi effettuati a bordo treno dal personale addetto alle scorte su treni regionali e su treni a lunga percorrenza hanno riguardato ben 560 convogli, mentre i pattugliamenti appiedati nelle stazioni  sono stati 677.

I controlli serrati negli scali del capoluogo hanno visto la Polfer affiancata dai contingenti di rinforzo del Reparto Mobile e dalle Unità Cinofile messi a disposizione dalla Questura di Torino, in tal modo consentendo bonifica delle aree e verifiche su di un numero elevato di viaggiatori in transito.

Numerosi sono stati gli interventi di soccorso prestati a persone in stato confusionale o colte da malore, molte le persone rintracciate di cui era stata denunciata o segnalata la scomparsa.  In questi giorni di festa, infatti, si è confermato il trend già noto: anche i minori  continuano  a scegliere i treni per le loro fughe improvvise. Dalla vigilia di Natale fino ai giorni scorsi sono stati rintracciati sei minori allontanatisi volontariamente e ritrovati rispettivamente dalla Polfer di Torino Porta Nuova, Porta Susa, Asti e Alessandria, in stazione o a bordo treno, spesso a seguito di laboriose ricerche, scambi speditivi  di dati,  telefonate e riscontri tra familiari in affanno e colleghi di altri Compartimenti Polfer, Questure o Comandi Carabinieri. Tutti sono stati riconsegnati alle loro famiglie o alle Comunità che li ospitavano.

 

Print Friendly, PDF & Email