In stato di fermo il marito della donna marocchina uccisa

0
193

Messaoud Moutch; 57 anni; è in stato di fermo per omicidio volontario aggravato. E’ il compagno di Fatma Assour; 40 ani; ammazzata a coltellate; nella sua casa di Mandrogne; inviaCascinotti 47. Così hanno deciso i carabinieri; coordinati dal colonnello Marcello Bergamini; perchè poco convinti che l’uomo abbia detto la verità su come ha trascorso il venerdì. Il medico legale; Benilda Valente; ha accertato che la morte della donna risale ad almeno 24 se non 48 ore prima del ritrovamento. Fatma è andata a lavorare per l’ultima volta giovedì; giorno in cui è stata vista in paese.Ma venerdìmattina non si è presentata al lavoro; tanto che i titolari dell’impresa di pulizia per cui lavorava; all’Interporto di Tortona; l’hanno cercata. Ma lei; a quello squillo del cellulare non ha mai risposto.Il convivente; che faceva lavori saltuari; l’ultimo in una impresa di facchinaggio dell’Interporto dice di essere uscito di casa giovedì notte e di essere stato tutto il venerdì fino a sabato mattina a Genova a cercare lavoro. Sabato; al ritorno aMandrogne; verso le 14;30; racconta di essere entrato in casa e di aver trovato la moglie morta. A terra; insanguinata. Non un urlo; una richiesta di aiuto; una telefonata al 118. Con sangue freddo ha richiuso la porta di casa è salito in auto (ora sotto sequestro) ed è andato dai carabinieri a San Giuliano spiegando l’accaduto. Sabato sera i carabinieri e il sostituto procuratore Riccardo Ghio lo hanno interrogato a lungo. Ed hanno anche sentito alcune persone che l’uomo afferma di aver incontrato venerdì; ma orari e altri elementi non collimano.

Print Friendly, PDF & Email