41 milioni per il piano di efficientamento energetico di Novi Ligure

0
384

La Società di Committenza Regionale del Piemonte ha aggiudicato la gara per
l’affidamento in concessione, mediante finanza di progetto, della progettazione, realizzazione e gestione del Piano di Efficientamento Energetico del patrimonio del Comune di Novi Ligure al raggruppamento temporaneo di imprese Acosì – Iren Energia – Tre Colli.
Il progetto presentato, che ha un valore complessivo di 41 MLN, nasce dalla volontà di Acosì S.r.l. di supportare l’Amministrazione Comunale nel processo di sostenibilità energetica assunto con la sottoscrizione del “Patto dei Sindaci” attraverso la realizzazione di alcune delle numerose schede contenute nel Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile (P.A.E.S.) che il Comune di Novi Ligure ha adottato in coerenza al Protocollo di Kyoto.
Diverse sono le aree tematiche di intervento all’interno del progetto elaborato che hanno portato ad un complesso sistema di interventi mirati alla diminuzione delle emissioni di gas ad effetto serra con un investimento complessivo di 4,4 MLN così suddivisi:
• 3,16 MLN per la realizzazione di 2 Reti di Teleriscaldamento di prossimità in quartieri specifici della città;
• 0,89 MLN per l’efficientamento energetico di 10 edifici comunali;
• 0,23 MLN per l’illuminazione a led nelle scuole;
• 0,11 MLN per la creazione di un parco energia per la sensibilizzazione sul tema dell’energia sostenibile. Le due reti cittadine di teleriscaldamento sfrutteranno sia la cogenerazione ad alto rendimento (26% su Centrale Museo Campionissimi da 0,76 MW e 15% su Centrale Via Crispi da 2,54 MW) che le energie rinnovabili (12% dell’energia prodotta dalla Centrale di Via Crispi) per riscaldare gli edifici pubblici in progetto, altri interventi di efficientamento termico saranno realizzati su edifici pubblici (sostituzione
infissi, coibentazione dei sottotetti e caldaie a condensazione), per l’illuminazione a led saranno sostituite 1400 lampade in edifici scolastici e sarà allestito un parco tematico sull’energia sostenibile per la diffusione sul territorio del concetto di risparmio energetico sotto forma di una proposta di svago associata all’apprendimento.
Questo progetto, che farà risparmiare alle casse comunali oltre 100.000,00 €/anno per i prossimi 33 anni sulla Gestione Calore, è stato inserito fra le prime 80 proposte scelte tra i tanti progetti pervenuti da tutta Italia nel primo censimento delle migliori pratiche, denominato Utili all’Italia (promosso da Utilitalia) per dimostrare come responsabilità sociale e ambientale, innovazione tecnologica, efficienza energetica e processi di sviluppo aziendale stiano cambiando in meglio i servizi che sono alla base della qualità della vita di ogni cittadino.
Il Comune, grazie a questo progetto porterà a casa alcuni risultati importanti quali la realizzazione di diverse attività previste nel P.A.E.S., una sensibile riduzione delle emissioni di CO2 (-36,8%) relativo ai soli impianti pubblici, riceverà un contributo all’economia territoriale per effetto degli investimenti da realizzarsi, vedrà un’azione di sensibilizzazione della cittadinanza sui temi dell’energia sostenibile mediante la realizzazione del Parco Energia, vedrà una diminuzione della spesa corrente in relazione sia al Servizio Energia Termico che alla spesa per l’energia elettrica ed aumenterà le entrate grazie ai
canoni di concessione, ai diritti di superficie ed alla COSAP.
Nei prossimi giorni Acosì, Iren Energia, Tre Colli ed il Comune di Novi Ligure dovranno formalizzare la convenzione che darà il via al progetto.

Print Friendly, PDF & Email