Lo stadio 'Moccagatta', il teatro dei grigi (foto Youtube)

Si gioca sabato 10 dicembre alle 14.30 allo stadio ‘Moccagatta’.

Una sfida salvezza importante che ha già i contorni della disperazione (sportiva). Alessandria e Montevarchi stanno là in fondo in classifica, vincono poco, perdono tanto, si devono salvare. I grigi piemontesi hanno il 2° peggior attacco del girone B (9), i rossoblù toscani la 2^ peggior difesa (26). Sperare nello spettacolo sembra utopia, ma non si sa mai. Il calcio sa sorprendere.

LA PARTITA

  • AQUILA MONTEVARCHISta in penultima posizione con 13 punti (pari con l’Olbia), in piena zona playout (3 vinte, 4 pari, 10 perse, gol 13-26). Arriva da 2 sconfitte di fila e non vince da 3 gare. Fuori casa ha fatto 6 punti (2 vittorie) e non ha mai pareggiato. Il tecnico è nuovo: Marco Banchini (42) che proprio in settimana ha rilevato il dimissionario Malotti. Finora la squadra ha giocato prevalentemente col ‘rombo’, ma Banchini predilige il 3-5-2. Vedremo. Miglior marcatore è Giordani (4). Squalificato Tozzuolo.
  • ALESSANDRIA – E’ quartultima con 14 punti (3 vinte, 5 pari, 9 perse, gol 9-22), arriva dallo 0-3 di Ancona e non vince da 5 gare, nelle quali ha segnato 1 solo gol con l’Olbia. L’allenatore Fabio Rebuffi ha utilizzato nell’ultima uscita il 4-4-1-1. Miglior marcatore Nepi (2). 

I PRECEDENTI

Sono 18 fra il 1984 e il 2002, tutti in C. Il bilancio è in parità: 5 vittorie a testa, 8 pareggi, gol 17-15 per i grigi. Col Montevarchi al Moccagatta l’Alessandria ha vinto le ultime 2 senza subire reti. L’unica sconfitta della serie è del dicembre 1986 (0-1). (dati Museo Grigio)

I GIUDICI DI GARA

Arbitro: Andrea Calzavara (VA)
Assistenti: Elia Tini Brunozzi (Foligno) / Pio Carlo Cataneo (FG)
4° ufficiale: Angelo Davide Lotito (CR)

I PRECEDENTI DELL’ARBITRO

Sono 2, entrambi col Montevarchi in serie D: Mo-Triestina 2-1 (29 mar ’18), Pianese-Mo 1-0 (14 apr ’19). Il sig. Calzavara, al 3° anno in C, non ha mai arbitrato l’Alessandria.  

Di Raimondo Bovone

Ricercatore instancabile della bellezza nel Calcio, caparbio "incantato" dalla Cultura quale bisettrice unica di stile di vita. Si definisce "un Uomo qualunque" alla ricerca dell'Essenzialità dell'Essere.

0 0 voti
Valutazione articolo
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Vorremmo sapere cosa ne pensi, scrivi un commento.x