Ecco i tre nuovi ‘big’ per puntare alla B

0
778

Mezzogiorno di fuoco per il mercato dell’Alessandria: sono stati presentati i tre nuovi ‘pistoleri’ per mirare al bersaglio grosso, ovvero la serie B. Poi non è detto che ci si riesca, perchè van su 4 su 60 di tutta la categorìa, però intanto ci si prova. Luca Di Masi ha fatto un altro sforzo per i suoi grigi: ha ingaggiato in via definitiva Santiago Morero e Antimo Iunco e, in prestito dalla Spal, Domenico Germinale. Quindi tre elementi che potrebbero servire anche in categorìa superiore. “Io voglio sempre migliorare – ha detto Di Masi, confermando l’intervista a RaiSport 1 di venerdì sera – e l’obiettivo resta quello. Mi piace competere e mi piace farlo ad armi pari contro tutti gli avversari. E mi piace vincere. Con il d.s. Magalini abbiamo scelto gli uomini, prima dei giocatori, sapendo che vanno a rinforzare un ottimo gruppo, unito, solido, campione d’inverno e con le carte in regola per provarci”. E allora vediamoli questi nuovi acquisti.
Santiago Eduardo MORERO – nato a Venado  Tuerto (Argentina) il 18-04-82, alto 1,84, difensore centrale o destro. Due anni in B argentina nel Douglas Hiag (52-4), poi tre anni nel Tigre (65-1) in serie A. Portato in Italia nel 2008 dal Chievo, gioca 4 stagioni in gialloblù (54-1) sempre in A, poi passa in B al Cesena (16-1) e al Siena (12-0). In questa stagione scende in Lega Pro, a Grosseto (15-1), dove si svincola a metà gennaio.
Antimo IUNCO – nato a Brindisi il 10-06-84, alto 1,73, attaccante. Esordio a 16 anni in D nel Brindisi, col quale sale in C2, poi il salto in B, al Verona: 4 stagioni con una retrocessione. Ma la C1 stava stretta, e allora ecco un altro salto, senza cambiare casa: nel ’07-’08 passa al Chievo in B e sale in A (27 presenze e 5 gol totali), poi a gennaio torna in B a Salerno, quindi Cittadella, Torino, Bari e Trapani, sempre in B, con la parentesi in C1 allo  Spezia (’11-’12), stagione culminata con il ‘triplete’ (promozione in B, Coppa Italia e Supercoppa di Lega Pro) nella quale segna 4 gol in 24 partite. Arriva dal Trapani (31-2) dove è rimasto un anno e mezzo. In totale Iunco ha collezionato, fra presenze e reti, 11-0 in A, 251-42 in B, 25-4 in C1 e 12-0 in C2.
Domenico GERMINALE – nato a Treviso il 03-06-87, alto 1,84, attaccante. Inizia nelle giovanili dell’Inter, dove Mancini, dopo il trofeo TIM e sei presenze nelle amichevoli estive, lo fa esordire in A a 18 anni contro il Cagliari. Poi la C2 (Torres), il salto in C1 (Pizzighettone, Cittadella, Foggia, Benevento, Como), la serie B (Albinoleffe ’11-’12), quindi ancora Prima Divisione (Benevento e Catanzaro). In estate passa alla Spal (18-5) che lascia settimana scorsa. In totale 1-0 in A, 22-3 in B, 150-34 in C1, 7-0 in C2. 

Sul fronte uscite Pappaianni è andato alla Spal in via definitiva, Ferrani e Scotto hanno chiesto il trasferimento, mentre Guazzo è in ‘stand-by’: il suo procuratore sta lavorando per piazzarlo, con l’assenso dell’Entella, società proprietaria del cartellino. Il mercato chiude, per tutti, alle ore 23.00 di lunedì 2 febbraio.

Foto: da sin. Morero, Germinale e Iunco alla presentazione con patron Di Masi

Print Friendly, PDF & Email