CUSPO Rugby: i risultati del fine settimana, ragazze in crescita

0
527

Bene i ragazzi della Rugby Academy

A Novara, in casa degli amici partner dell’ASD Parrocchia Santa Rita si sono ritrovati i bambini delle under 6-8 e 10 per provare sul campo gli insegnamenti che ‘escono’ dal Campo Sportivo di Casalbagliano dove grandi e piccoli si allenano in vista degli impegni ufficiali.

In questi meeting rugbystici i risultati, alla fine, contano relativamente: in primis i ragazzi devono divertirsi e trovare lo spirito giusto per continuare ad appassionarsi alla palla ovale. Dopodiché rappresentano test per valutare i progressi di squadra e personali. Simone Andreetto, uno dei coach nella Rugby Academy torna a casa soddisfatto: “Abbiamo lavorato molto bene sull’avanzamento, ma dobbiamo tornare sulle basi di placcaggio e del possesso del pallone”.

UNDER 12, RAGGRUPPAMENTO PROPAGANDA DI IVREA. Grande prova dei ragazzi che ne vincono tre, ne pareggiano una e cedono solo a due. Andrea Lava sulla giornata: “Ottima prova degli Under12 nelle 6 partite del concentramento di Ivrea, evidenziando ottimi progressi nel gioco individuale e collettivo”.
I tecnici sono molto soddisfatti
soprattutto per i notevoli miglioramenti all’interno di un gruppo dal grande potenziale e con tanta voglia di fare bene

BLACK HERONS UNDER 14 RAGGRUPPAMENTO DI VOLPIANO. Impegni anche per gli Aironi Neri che hanno fatto squadra con il Chieri. Seppur mischiati si è giocato alla pari. 19-18 il risultato, con mete di Riggio e Faraci, trasformazione di Faraci.

FEMMINILE. Contro il CUS Milano le ragazze del Biella Rugby (formata da giocatrici provenienti da varie squadre piemontesi, tra cui il CUSPO Rugby) erano determinate ed hanno dimostrato buon atteggiamento e una buona attitudine alla lotta. Anche se il risultato di 86 a 0 può deludere, le nostre sono andate molte volte vicino alla meta, punti che si sarebbero ampiamente meritati, viste le avversarie nettamente più strutturate. È dello stesso avviso il tecnico Stefano Formaggio: “Sono state molto efficaci sui punti d’incontro quando dovevano mantenere il possesso della palla e altrettanto in fasi di recupero del pallone. Gran lavoro della mischia”.

Print Friendly, PDF & Email