Casale commemora la formazione che cento anni fa vinse la sfida contro il Reading: fu la prima volta che una squadra italiana si impose su una inglese

0
707

Il 14 maggio cade il centenario della partita di calcio tra la Fbc Casale e l’inglese Reading FC, dove i Nerostellati prevalsero con il risultato di due reti a una.

Nello stesso giorno, alle ore 18,00, la Città di Casale Monferrato commemorerà l’evento ponendo una targa celebrativa nei giardini di corso Valentino, all’altezza del civico 35 (prima traversa a destra in direzione Asti).

L’incontro, disputato nel 1913 al Campo Sportivo Priocco, ebbe un grandissimo risalto all’epoca, poiché era la prima volta che una squadra italiana riusciva a imporsi contro degli avversari britannici, gli inventori del calcio moderno.

I giocatori casalesi, portati in trionfo dai tifosi, furono degnamente celebrati dalla città: le campane della Torre di Santo Stefano suonarono a festa, mentre le scuole rimasero chiuse per il resto della settimana. Lo stesso presidente della Reading FC si complimentò per la vittoria, affermando che i suoi ragazzi si erano trovati di fronte «a una grande squadra che per slancio, entusiasmo e coraggio, non gli era per nulla inferiore».

Bisogna ricordare inoltre che i giocatori inglesi, eccetto uno, erano tutti atleti professionisti, a differenza di quelli italiani: elemento questo che servì ad accrescere ancora di più la portata dell’impresa nerostellata, esaltata da tutte le principali testate (sportive e non) dell’epoca.

«Tra il 1913 e il 1914 il Casale dimostrò di essere la formazione più forte a livello nazionale e non solo – ha commentato l’assessore allo Sport Federico Riboldi -, sfatando il mito dell’imbattibilità inglese e andando poi a vincere lo Scudetto nella stagione successiva. Pertanto noi desideriamo ricordare degnamente l’episodio, augurandoci che serva magari da punto di riferimento alle società sportive casalesi di oggi».

Print Friendly, PDF & Email