Altro passo avanti: Alessandria sesta dopo il 2-1 al Cuneo

0
760

Grigi sempre meglio, sempre più avanti, sempre più vicini al traguardo: la vittoria, sofferta, sul Cuneo, ha portato in dote 3 punti fondamentali per la classifica. Avevo scritto più volte, su questo sito, che la Lega Pro Unica sarebbe passata per il Moccagatta, lo  stadio di casa dove la squadra mandrogna è una delle migliori del girone, e la penso ancora così: 28 punti conquistati sui 39 disponibili, 28 su 47 totali, con 3 gare in casa su 5 da giocare, a cominciare dall’anticipo serale di venerdì prossimo col Mantova, che potrebbe dare una spinta definitiva verso l’obiettivo. Ma era troppo importante battere il Cuneo, una squadra che si giocava uno dei tanti ‘dentro-o-fuori’ che l’attendono da qui alla fine: anche per loro l’obiettivo è la promozione, ma i numeri dicono che possono farcela solo con i play-off, dai quali ora son fuori. Quindi avversario difficile, scorbutico, che è pure passato in vantaggio (28′ Laurìa) su una palla persa dai grigi in uscita; ma tutto è nato qualche secondo prima, quando su un corner a favore la squadra di D’Angelo ha passato la palla indietro al portiere da 60 metri, facendo salire il Cuneo e creando i presupposti. Sinistro magnifico e imparabile, quello dell’11 cuneese, proprio come quello di Rantier che, poco  dopo (33′) ha ristabilito l’equilibrio. Per fortuna, perchè i grigi nel primo tempo erano in difficoltà, soprattutto nell’impostazione da dietro, dove il pressing alto dei biancorossi metteva in difficoltà Mariotti e Sabato. E infatti nella ripresa D’Angelo ha cambiato, inserendo Sirri per Sabato, dando fisicità e velocità al reparto arretrato e pescando il jolly per vincere: proprio il giovane centrale, infatti, reduce da 3 turni di squalifica, ha trovato la zuccata vincente (73′) su corner di Cavalli. Poco prima c’era stato un altro gol dei grigi, annullato per fuorigioco molto dubbio: diagonale di Rantier e tocco sulla riga di Marconi, partito forse in linea. Da ricordare anche un ‘numero’ tentato da capitan Cavalli sul 2-1: ha tirato al volo da metacampo sul rinvìo del portiere (alla Stankovic) ma la palla non è  arrivata in porta. Ora i verdetti della classifica: Bassano promosso, Bra e Bellaria retocessi, Castiglione nel limbo, tutte le altre in lotta per evitare o raggiungere i play-off. (r.b.)

 

Print Friendly, PDF & Email