Alessandria contro il ‘tabù’ Grosseto, un avversario mai battuto prima

0
18
Il tecnico grigio Moreno Longo ha compiuto 45 anni domenica scorsa. Si aspetta un regalo dai suoi

Niente regalo per Longo, 45 anni compiuti domenica. I suoi giocatori non sono riusciti a battere la Giana sabato (3 traverse), facendogli la sorpresa, ma forse rimedieranno mercoledì alle 15 giocando allo ‘Zecchini’ contro il Grosseto. Una sfida che fa ripensare allo 0-1 dell’andata, gara persa dai grigi al 93′, dopo 2 pali. Già. Quella dei legni colpiti è una costante di questo campionato mandrogno, forse un record storico. Ma tant’è. Con buona pace di chi non crede alla fortuna. Ora però c’è da rimboccarsi le maniche e invertire la rotta: la vetta è lontana, ma la serie B non è impossibile. Bisogna crederci. 

PRECEDENTI – Sono 3. Doppio pareggio nella C2 ’82-’83: 0-0 in Toscana e 1-1 in Piemonte (23′ Castriconi autogol, 38′ Rasi). Vittoria maremmana al ‘Moccagatta’ nella gara di andata: 1-0 (93′ Moscati). Il Grosseto è una delle squadre meno incontrate dei grigi e nessun giocatore dell’Alessandria ha mai segnato. (dati Museo Grigio)

QUI GROSSETO – Ora è 10° in classifica a 32 punti (pari con la Carrarese) ma fuori dalla zona playoff per differenza reti. Da neopromosso è la rivelazione del campionato e fin qui ha ottenuto 9 vittorie, 5 pareggi, 10 sconfitte, gol 27-30. Arriva dallo 0-3 di Vercelli, in casa rende pochissimo (12 punti, 3 v.- 3 p.- 6 s.), ma è imbattuto nelle ultime 3 allo ‘Zecchini’ (7 punti). La rosa di 28 elementi (5 stranieri) è molto giovane (23 età media) ed è affidata al 59enne Lamberto Magrini, confermato dopo la doppia promozione dalla Eccellenza toscana alla C. Il modulo che utilizza è il 4-3-1-2.

QUI ALESSANDRIASesta a quota 39 (pari con Juve23 e Pro Patria) ma dietro i bianconeri per differenza reti. Nonostante le infinite vicissitudini di questo torneo, ha ancora la seconda difesa del girone (21) e, pensando ai gol ‘allucinanti’ regalati agli avversari, non è difficile credere ad una ipotetica classifica migliore. Fuori per infortunio MoraMustacchio e Bruccini, per squalifica Arrighini. Modulo 3-5-2.

ARBITRO – Designata questa squadra: arbitro Michele Di Cairano (Ariano Irpino), assistenti Fabrizio Aniello Ricciardi (AN), Antonio Marco Vitale (AN), 4° uomo Luca Zucchetti (Foligno). Il sig. Di Cairano, 4° anno in serie C, vanta 4 precedenti con i grigi e 1 con i toscani: Olbia-GR 2-1 (serie D, 31 gen. ’16), AL-Lucchese 0-0 (29 mar. ’18), AL-Pisa 1-1 (3 feb. ’19), Piacenza-AL 4-0 (30 mar. ’19), AL-Piacenza 2-0 (15 nov. ’20). 

Print Friendly, PDF & Email