Alessandria-Carrarese apre il 2020,
è una sfida fra potenziali ‘seconde’

0
578
Una fase della rizollatura del terreno del Moccagatta: domenica sarà come nuovo

Si torna in campo dopo 28 giorni, quattro settimane esatte. Lo sciopero della categoria, attuato nell’ultimo fine settimana pre-natalizio, ha di fatto allungato la pausa delle squadre, ma non si capisce ‘se e come’ l’iniziativa abbia portato i benefici fiscali richiesti.
Il calendario è rimasto com’era, senza slittare in avanti, e la giornata persa, la 1^ del girone di ritorno, verrà recuperata mercoledì 22 gennaio. Con la ‘spada di Damocle’ di un altro sciopero e di un altro rinvìo. Comunque si riparte dalla 2^ di ritorno, nella quale l’Alessandria riceve la Carrarese, col mercato in pieno svolgimento. Una sfida tra grandi del girone che ambiscono alla poltrona d’onore dietro la capolista. E anche il terreno del ‘Moccagatta’ sarà come nuovo, visto che è terminata la fase di ‘rizollatura’.

CARRARESE – Squadra molto simile alla scorsa stagione: è la più vecchia del girone (età media 28.5 anni), in panchina Silvio Baldini (61) che utilizza il 4-2-3-1allena ‘gratis’ (con un ‘bonus’ promozione) puntando sul gruppo, guardando al bel gioco e ripetendo: “Siamo una squadra operaia che lotta contro il capitalismo del calcio moderno”. L’obiettivo è sempre salire di categoria, ma quest’anno per tutti sarà una faccenda da playoff, visto che il 1° posto sembra già del Monza. La stagione degli apuani è ‘altalenante’: in TIM CUP  superarono il 1° turno (6-5 alla Fermana dopo i rigori) uscendo l’11 agosto (0-4 col Frosinone); in Coppa di C fuori ad ottobre contro il Carpi (0-2). In campionato sono al 5° posto con 31 punti, frutto di 8 vittorie, 7 pareggi e 4 sconfitte, con 32 gol fatti (2° attacco) e 24 subìti (14^ difesa). Buono il rendimento di dicembre con 7 punti in 3 partite: 3-2 alla Pro Vercelli, 3-1 al ‘Mocca’ con la Juve B, 1-1 con la Pianese, vittoria sfumata al 94′. La rosa è di 22 elementi (2 stranieri) e piuttosto ‘datata’, eppure Baldini ha dichiarato che “è la migliore rosa della sua gestione a Carrara”. Psicologìa calcistica.
Il miglior marcatore della stagione, fin qui, è Infantino (11), seguito da Tavano (4); sotto tono Maccarone (2). Assente Caccavallo, rientra Bentivegna che sarà in panchina.
L’ex di turno è Simone Ciancio (41-0 in grigio da luglio ’08 a gennaio ’12). 

PRECEDENTI – Sono 27 le sfide giocate, tutte in serie C, e il bilancio è nettamente favorevole ai gialloazzurri: 10 vittorie a 5 e 12 pareggi, gol 25-24 per gli apuani.
Doppio pareggio nelle ultime due partite, entrambe giocate allo ‘Stadio dei Marmi’: il 9 marzo 19 finì 1-1 (22′ Maccarone, 51′ De Luca), il 1° settembre ’19, gara di andata di questo torneo, fu di nuovo 1-1 (24′ Valente, 45′ Sartore). Le ultime vittorie di entrambe sono invece del 2018, tutte e due al ‘Moccagatta’: il 20 marzo 5-0 per i grigi (3 Fischnaller, Chinellato rig., Bellazzini), l’11 novembre 3-2 toscano (Tavano, Bencivegna, Valente e doppietta Santini). (dati Museo Grigio).

ALESSANDRIA – Assente Cleur per impegni con l’U23 australiana, fuori Cosenza per squalifica, è recuperato Prestia, clinicamente guarito e aggregato al gruppo da martedì, ma senza partite nelle gambe da due mesi. Difficile il suo impiego dall’inizio. Fuori causa ovviamente l’operato Cambiaso, anche Gilli resta ai box, mentre Eusepi è pronto solo per la panchina. Sempre che l’influenza stagionale (con febbre) non mieta vittime.
Sul fronte mercato sono ufficiali due cessioni in prestito: Ponzio (’01) alla Sanremese e Amendola (’00) al Savona, mentre sono stati aggregati alla prima squadra i difensori Nani (’01) e Facelli (’01) e l’attaccante Sidella (’01) e per almeno uno di loro è possibile la convocazione per la sfida alla Carrarese. Gara per la quale Scazzola dovrà scegliere se tornare al 3-5-2, rischiando magari Prestìa, oppure continuare col 4-3-3 visto contro la Pro Vercelli nell’ultima uscita del 2019. In questo secondo caso la formazione potrebbe essere declinata così: Valentini; Sciacca, Dossena, Gazzi, Celia; Casarini, Suljic, Castellano; Sartore, Arrighini, Chiarello.

ARBITRO – Per la prima gara dell’anno al ‘Moccagatta’, Alessandria-Carrarese di domenica 12 gennaio 2020 (ore 15), il fischietto designato è Andrea Bordin (Bassano del Grappa), che sarà assistito da Santino Spina (PA) e Pietro Pascali (BO). L’arbitro
Bordin è al 1° anno in serie C (8^ gara) e non ha precedenti con le 2 squadre.

Print Friendly, PDF & Email