Alessandria, buona la prima in Coppa: Samb battuta 3-2, ora c’è il Cosenza. Doppietta Eusepi e rigore di Arrighini

0
257
Foto Alessandria Calcio

L’Alessandria battezza l’esordio ufficiale ’20-’21 con una vittoria in Coppa Italia. Buon segno e turno passato. Ora si va a Cosenza mercoledì 30 settembre. 

La nuova Alessandria di Gregucci gioca una buona partita, diverte e vince 3-2 con la Sambenedettese senza mai rischiare, avanti 2-0 e poi 11 contro 10 per tutta la ripresa.
Grigi in campo col 3-4-3, con corsìe affidate a Casarini a destra e Parodi a sinistra, Chiarello e Corazza ai lati di Eusepi nel tridente. Montero ha schierato il 4-3-1-2, con Angiulli vertice basso davanti alla difesa, Chacon trequartista dietro Maxi Lopez e Nocciolini. Gioco fluido e divertente da entrambe le parti, buona intensità, ma è l’Alessandria a mostrare le cose migliori. Dopo una parata di Nobile su Castellano e una di Pìsseri su zuccata di Biondi, ecco il gol: al 14′ Eusepi la mette dentro con l’aiuto di Biondi che tenta di salvare, ma l’1-0 è suo. L’Alessandria gioca meglio, con i cambi di gioco mette in difficoltà i marchigiani. Gregucci arretra Chiarello sulla 3/4 e sposta Eusepi a sinistra e Corazza a destra. La difesa Samb va in confusione e al 17′ il 2-0 arriva da una bella manovra grigia che porta al tiro Corazza, deviato, e al tap-in del centravanti, che fa doppietta. La Samb attacca e si rende pericolosa con Nocciolini: al 23′ il portiere mandrogno dice no, al 26′ viene bruciato in uscita dopo un pallone perso malamente da Castellano. Poi la gara si assopisce un po’, gli ospiti tentano la rimonta ma i grigi tengono bene, senza rischi. Poi al 46′ Maxi Lopez, ancora lento, macchinoso e sovrappeso, si fa cacciare perché protesta con l’arbitro Maggioni dopo un fallo non concesso. Insiste e poi esagera nei contenuti, rosso diretto e squadre negli spogliatoi.

Nella ripresa l’Alessandria controlla e cerca il terzo gol, che arriva solo all’89′ su rigore con Arrighini: Mehmetaj atterra Parodi dopo una finta, Eusepi prende palla e la regala al compagno, entrato per Corazza. Portiere spiazzato e 3-1. Anche in 10, però, la Samb ha provato a giocarsela, trovando sempre Pìsseri, al 52′ su tiro del ghanese Shaka e poi con tre uscite alte a sventare cross pericolosi. In mezzo un bel cross di Parodi ‘sporcato’ da Chiarello che poteva concludere meglio. Nella girandola dei cambi, 5 per parte, sono entrati Macchioni, Rubin, Arrighini, Di Quinzio e Gazzi nei grigi, Cristini (1° t.), Lescano, Mehmetaj, Panaioli e Masini fra i rossoblù. Al 94′ gli ospiti hanno ridotto il distacco col gol di Panaioli, bravo a destreggiarsi in area dopo un pasticcio della difesa grigia.

Da segnalare ancora una volta la buonissima prestazione del giovane Macchioni (’02), uscito dal vivaio grigio e fresco di firma su un contratto triennale: ha mostrato buona personalità, solidità difensiva e piedi educati. Se il buongiorno si vede dal mattino….

 

Print Friendly, PDF & Email