Un nuovo progetto per ‘Star bene a scuola’

0
983

La Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria finanzia un interessante progetto di promozione del benessere nella scuola realizzato presso la scuola media “Antonio Vivaldi” di Alessandria tramite l’attivazione di uno sportello di ascolto a disposizione di studenti, genitori e docenti, condotto da uno psicologo. L’iniziativa, sperimentata con successo l’anno scorso ma per poche ore per carenza di fondi, riprende quest’anno a tempo pieno grazie all’intervento della Fondazione. Il progetto coinvolge 184 alunni, 8 classi, 20 docenti e 368 genitori potenzialmente interessati a partecipare.
Gli obiettivi che il progetto si propone sono: 1) favorire l’integrazione e l’inclusione di tutti gli alunni, soprattutto quelli con difficoltà, provenienti da culture diverse o con esigenze educative speciali; 2) fornire il supporto nell’organizzazione dello studio, in particolare agli alunni con disturbi specifici di apprendimento; 3) integrare le azioni di orientamento svolte dalla scuola, con particolare attenzione a far emergere le reali attitudini dei ragazzi; 4) agevolare lo sviluppo dell’intelligenza emotiva e della capacità di auto-motivarsi e dei livelli di autoefficacia; 5) supportare gli alunni nel superamento delle frustrazioni, attivando le capacità personali di resilienza, fornendo anche strategie adeguate per gestire il conflitto in modo funzionale; 6) aiutare nel superamento dell’ansia da prestazione; 7) affrontare il disagio legato ai rapporti affettivi, sia familiari che nelle relazioni con i coetanei; 8) prevenire l’insuccesso scolastico, l’abbandono e la dispersione conseguente.
“Grazie al prezioso supporto della Fondazione CRAL ha affermato Maria Paola Minetti, Dirigente Scolastico dell’I.C. Galilei per l’intero anno scolastico i ragazzi avranno a disposizione uno spazio gestito dalla psicologa Margherita Zambruno che li aiuterà ad organizzare meglio lo studio, a scoprire interessi e attitudini personali, a gestire i conflitti in modo funzionale e a crescere costruendo relazioni significative. Allo Sportello di Ascolto potranno accedere gratuitamente anche docenti e genitori. E i ragazzi seguiranno un innovativo percorso di promozione delle  life skills, ossia di quelle competenze trasversali a carattere cognitivo, sociale, emotivo e relazionale che consentono di fronteggiare al meglio le esigenze e i cambiamenti che la vita quotidiana presenta”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email