Ultima di campionato col Pontedera:
l’Alessandria è sicura dei playoff ma…

0
1258

Alessandria-Pontedera chiude la ‘regular season’, poi ci saranno i playoff, cioè spareggi che manderanno in serie B 1 squadra su 28, roba difficilissima.
La squadra di Pillon è prima a pari punti (75) con la Cremonese, ma se le due squadre dovessero fare lo stesso risultato, sarebbero i lombardi a salire subito in B, mentre i grigi dovrebbero sudare ancora un mese.  Eppure…. c’è ancora fiducia.
Il nuovo d.s. Pasquale Sensibile (in foto con patron Di Masi) martedì ha conosciuto squadra e tecnico e ha detto poche parole: “Fino a sabato sera (dopo la partita, ndr) non voglio sentir parlare di playoff!”. Cioè si gioca per vincere e basta, poi vediamo che fanno i rivali diretti. Certo, sperare in un altro passo falso della Cremonese, per di più contro la cenerentola del torneo, sembra utopia, ma il calcio non smette mai di sorprendere, quindi…

Quanto al Pontedera, che domani affronterà i grigi al Moccagatta alle 16.30, è assolutamente tranquillo, ancorato al 13° posto con 43 punti (-8 dai playoff e +4 sui playout) e senza più ambizioni o necessità di sorta. Tant’è che, probabilmente, avranno spazio quelli che han giocato meno, a cominciare dal 2° portiere Citti. E poi mancheranno Kabashi e Polvani, squalificati, e mister Paolo Indiani è in uscita. A salvezza ottenuta ha annunciato (ieri) la sua partenza: dopo cinque anni a tanti buoni risultati, rinuncia ad 1 anno di contratto e cerca avventure più stimolanti.
Quindi la squadra granata che giocherà contro l’Alessandria sarà, presumo, una squadra quasi in vacanza, e per i grigi non dovrebbe essere difficile fare bottino pieno.
I precedenti con i toscani sono 19: 6 vittorie grigie, 4 granata e 9 pareggi, 24 reti alessandrine e 15 avversarie. Al Mocca il conto è 3-5-1, i gol 12-6 (dati Museo Grigio).

Cinque gli assenti per la squadra di casa: tre infortunati, Nava, Rosso e Sestu, e due squalificati, Cazzola e Celjak.  Ma attenzione ai diffidati, che sono ancora 7: Bocalon, Gonzalez, Gozzi, Iocolano, Marras, Nicco, Sosa.
Sotto questo profilo impossibile non fare calcoli, visto che nei playoff verranno annullate le ammonizioni ma si sconteranno le squalifiche. Quindi per Bepi Pillon ci sarà il rebus-formazione: mettere in campo una squadra che vinca, ma senza rischiare di avere troppi squalificati negli eventuali playoff. E allora ecco che l’undici grigio di partenza potrebbe essere questo: Vannucchi; Sosa, Piana, Piccolo, Manfrin; Marras, Mezavilla, Branca, Fischnaller; Evacuo, Gonzalez.

Per arbitrare la partita il designatore Giannoccaro ha scelto Armando Ranaldi (Tivoli), assistito da Daniele Marchi (BO) e Alessio Saccenti (MO).

Print Friendly, PDF & Email