Parte la terza edizione del progetto “Energia in Energia – la gara di scienze”

0
644

Energia in Energia – la gara di scienze è un progetto di divulgazione alla conoscenza in merito agli usi corretti e razionali dell’energia e delle risorse, sul significato di risparmio energetico e di riqualificazione degli ecosistemi naturali e artificiali.

Il progetto, nato nel 2017 da un’idea di 3i group e del Dipartimento di Scienze e Innovazione Tecnologica (DISIT) dell’Università del Piemonte Orientale e da subito sostenuto dall’Ufficio Scolastico di Alessandria e di Asti e dall’Amministrazione comunale di Alessandria, è finalizzato allo svolgimento di iniziative comuni rivolte gratuitamente agli studenti delle scuole primarie e secondarie di primo grado, e le relative famiglie, attraverso una «gara di scienze», la quale permette di riprodurre in ambiente scolastico esperimenti e laboratori didattico-scientifici dedicati al tema della salvaguardia ambientale.

A conseguenza del successo del progetto didattico-scientifico sul territorio alessandrino e riconosciuta l’opportunità di darne continuità, ad oggi l’iniziativa è portata avanti e sostenuta anche dal Gruppo AMAG, dall’Associazione IDƐALE, dall’Associazione ISES e dal contributo dell’Istituto Tecnico Industriale Statale “A. Volta”.

Il progetto ha registrato ad oggi la partecipazione di più di 3200 studenti e l’attuale terza edizione ha coinvolto 23 istituti comprensivi con 33 scuole e 70 classi per un totale di 1152 ragazzi, allargando i confini sull’intera provincia.

L’iniziativa riconosce e sposa come prioritari i seguenti obiettivi:

  • proporre l’osservazione scientifica e la successiva sperimentazione affinché gli studenti vengano sensibilizzati sui temi del risparmio energetico, dell’uso efficiente delle risorse e della riqualificazione dell’ambiente, promuovendo la comprensione del mondo circostante e della vita quotidiana;
  • promuovere un percorso in classe che spazi dalla ricerca, allo studio delle esigenze energetiche e alla realizzazione di nuovi modelli che sfruttano le energie rinnovabili per disegnare il futuro della città sostenibile;
  • considerare il progetto non un evento isolato ma con finalità rientranti tra le tematiche dell’Agenda Globale per lo sviluppo sostenibile del 2030 (obiettivo n. 7 “Energia pulita e accessibile” e n. 11 “Città e comunità sostenibili”).

 

 

 

LE FASI DELLA GARA DI SCIENZE

 

Il 13 e il 15 gennaio scorso si sono svolti, presso la sede del DiSIT dell’Università del Piemonte Orientale di Alessandria, i seminari formativi accreditati rivolti sia agli insegnanti delle classi iscritte alla Gara di Scienze sia ai colleghi interessati in virtù del carattere multidisciplinare e trasversale dell’iniziativa.

 

 

Durante tali eventi sono stati consegnati dall’Associazione IDƐALE i kit di Energia in Energia contenenti tutto il materiale necessario ad iniziare la produzione dell’elaborato per la gara di scienze.

 

La competizione proseguirà con le seguenti fasi:

  1. Laboratori – per approfondire l’argomento gli insegnanti avranno la possibilità di richiedere per le classi un laboratorio didattico scientifico in cui i ragazzi potranno scoprire il funzionamento di reali modellini e assistere ad una lezione sui concetti di energia e mutamenti ambientali. I laboratori saranno svolti direttamente presso la sede dell’associazione IDƐALE e si terranno ad opera degli esperti della 3i group, accompagnati dai ragazzi del PCTO (Percorsi per le Competenze Trasversali e l’Orientamento) dell’Istituto Tecnico Volta di Alessandria per attività di peer education.
  2. Visite guidate – sarà inoltre possibile programmare delle visite guidate presso i centri di raccolta di Amag Ambiente e agli impianti di potabilizzazione e depurazione nell’Acquese di Amag Reti Idriche.
  3. La Finale – la competizione si concluderà a fine anno scolastico con due eventi pubblici durante i quali gli alunni partecipanti dovranno esporre e condividere elaborati e modellini prodotti di fronte ad una giuria di esperti del settore. Le giornate saranno aperte alle famiglie dei ragazzi in gara e tutti gli interessati e si terranno presso la sede del DiSIT dell’Università del Piemonte Orientale, Viale T. Michel, 11 – Alessandria.
  • dalle ore 15:00 di venerdì 15 maggio 2020: presentazione e valutazione degli elaborati e modellini prodotti da tutte le classi delle Scuole Secondarie di I grado (Allievi Scienziati).
  • dalle ore 15:00 di venerdì 22 maggio 2019: presentazione e valutazione degli elaborati e modellini prodotti da tutte le classi delle Scuole Primarie (Scienziati esordienti).

A seguire di ciascuna giornata ogni classe avrà modo di accedere a 3 premi: il miglior studio, il miglior modello realizzato e la miglior presentazione.

I premi, a carattere didattico/scientifico del valore di € 1.500 ciascuno, saranno messi a disposizione dal Gruppo AMAG e saranno spendibili tramite la piattaforma di OPITEC. Inoltre sono previsti due premi speciali: il migliore progetto sul risparmio idrico e sulla riduzione dei rifiuti/economia circolare.

In questa terza edizione sarà inoltre presentata, grazie ai fondi assegnati dalla 3i group per una borsa di studio conferita dal DISIT dell’Università del Piemonte Orientale, l’applicazioneEnergia in Energia”, per smartphone e tablet.

Lo strumento, attraverso un gioco a percorso, con semplici quiz, ha l’obiettivo di informare e sensibilizzare gli studenti all’uso delle buone pratiche riguardanti il risparmio energetico e informarli sulle ultime novità tecnologiche del settore attraverso schede informative e quiz.

L’applicazione, inoltre, aiuterà gli studenti ad accrescere la consapevolezza in merito all’impatto dell’uomo sulla salute del pianeta, determinando quanto effettivamente grandi possono essere le conseguenze delle nostre singole semplici azioni quotidiane. Frazionando il gioco a percorso, con semplici quiz e l’inserimento di dati di monitoraggio delle attività, lo strumento sarà infatti in grado di calcolare la CO2 prodotta e misurare i consumi e il conseguente impatto del singolo (o del piccolo gruppo).

Al termine del periodo di gioco l’applicazione restituirà il numero esatto di alberi necessari ad ovviare alla produzione di CO2 ottenuta dai consumi inseriti.

 

Ognuno di noi, nel proprio piccolo, può fare qualcosa per migliorare il mondo in cui viviamo.

 

 

Print Friendly, PDF & Email