11.5 C
Alessandria
domenica, Ottobre 24, 2021

Pallavolo Acqui: prima vittoria casalinga per l’Arredo Frigo, Araldica Vini ok contro l’Almese

ARREDO FRIGO MAKHYMO – CAPO D’ORSO PALAU 3-0 (25/18, 25/18, 25/15)

ARREDO FRIGO MAKHYMO: Mirabelli A 12, Rivetti 9, Martini 8, Pricop 9, Mirabelli F 13, Cattozzo 4, Ferrara (L). N.e.: Sergiampietri, Oddone, Cicogna, Lombardi, Cazzola. All. Marenco

CAPO D’ORSO PALAU: M Bra 6, Menardo 9, Cecchi 6, Sintoni 1, Baldelli 9, Schirinzi 3, Rinaldi (L), Serra (L). N.e.: Branca, Ragnedda, Cucchiarini. All. Guidarini

“Benché sia stata una partita a senso unico, questa vittoria era importante” con questa dichiarazione finale di coach Marenco si può riassumere la prima vittoria casalinga e la seconda vittoria stagionale dell’Arredo Frigo Makhymo ai danni delle sarde del Capo D’Orso Palau al PalaMomba di Acqui Terme. Le sarde erano prive di una delle loro giocatrici più forti, Alessandra Cucchiaini, infortunata  al  menisco. Il  risultato, infatti, sempre in favore delle padrone di casa non è mai stato messo in discussione. Con Martini che ha recuperato a pieno l’infortunio della scorsa settimana, e Pricop che, nonostante un colpo alla caviglia accusato lunedì in allenamento ha disputato tre ottimi set, l’unica assente tra le file termali era il secondo palleggio Sassi, diventata zia. Convocata eccezionalmente, seppur senza essere entrata in campo, la 2004 Arianna Lombardi alla sua prima presenza in gare ufficiali in serie B1. Chiaro l’andazzo della  gara sin  dalle prime battute. Temali subito in avanti e senza troppe difficoltà chiudono 25-18. Nel secondo set punto a punto fino ai tre, poi vantaggio delle sarde che si portano a 5, recupero delle termali che, guidate in battuta da Pricop si portano a 7. Le sarde provano a tenere a distanza ravvicinata, rimanendo sotto di due punti sino all’11/9  poi allungo acquese sino al 16/10. Nonostante qualche tentativo di inseguimento da parte di Palau, l’Arredo Frigo Makhymo continua a tenersi avanti senza troppe difficoltà. Nel terzo set il divario è ancora più netto ed l’ultimo parziale finisce 25/15. Top scorer Francesca Mirabelli con 13 punti, seguita dalla sorella Annalisa Mirabelli, e da Pricop e Rivetti, quest’ultima con un 64% di azioni d’attacco andate a segno. Una buona prestazione per le ragazze di Marenco in attacco, ma soprattutto in difesa con il 67% di ricezioni positive. “Sono contento. – commenta coach Marenco – La partita con Parella  ci siamo detti che dovevamo vincerla e così è stato. Questa partita, è da sette partite che ci dicevamo che dovevamo vincerla e l’abbiamo vinta. Speriamo ci dia un po’ di fiducia”

ARALDICA VINI ROMBI ESCAVAZIONI – ISIL VOLLEY ALMESE MASSI 3-0 (25/21, 25/22, 26/24)

Araldica Vini Rombi Escavazioni: Bobocea, Lombardi, Maló, Garzero, Zenullari, Narzisi, Raimondo (L), Passo, Sacco, Moretti, Pastorino, Boido (L), Gallesio. All.Volpara

Vittoria bella ed importante per l’Araldica Vini Rombi Escavazioni che escono  a bottino  pieno dalla partita casalinga contro l’Isil Volley Almese Massi, quarta in classifica. Dopo un doppio botta e risposta nelle fasi iniziali, la formazione termale si ritrova sotto da 2/3 a 9/3. Volpara  richiama le ragazze che, gradualmente cominciano a fare segno di reazione accorciando man mano le distanze fino a ribaltare uno svantaggio di 7/12 ad un 13-12. La contesa si fa così combattuta ed agguerrita, ed inizia una fase punto a punto fino ai 16, quando Garzero e compagne raddoppiano e, successivamente triplicano portandosi sul 20-17. Le torinesi riagguantano ai 21 dopodiché gettano la spugna ed Acqui Terme chiude. Partenza in avanti anche nel secondo set per le ragazze di Volpara che, subito dopo il punto iniziale avversario, vanno a 3 con un triplo punto di i Lombardi. 3/2 poi 4/2 e poi pareggio avversario. Punto a punto con vantaggio a fasi alterne sino agli 11, quando le termali raddoppiano. Pareggio avversario ai 14, botta e risposta e nuovo raddoppio dell’Araldica Rombi che, dopo aver consolidato ulteriormente il vantaggio, si fa raggiungere a tre lunghezze dalla fine, rimettendosi però subito in carreggiata e riuscendo a chiudere. Nel terzo set le acquesi sono subito sotto 4/1, per poi ribaltare immediatamente sino a 5/4 in loro favore. Punto a punto con vantaggio a fasi alterne sino ai 9, poi allungo acquese. Pareggio dell’Isil Almese Massi e poi avanzata dell’Araldica Vini Rombi Escavazioni sino ai 20. Di nuovo risultato di parità ai 21. Ancora 22/22 e poi vantaggio delle torinesi che si portano a 24. Brivido per le ragazze di Volpara che, nonostante il recupero avversario sul finale riescono a trovare la freddezza necessaria per pareggiare e a chiudere definitivamente i conti. “È stata una gran bella partita. – commenta coach Volpara – Le sensazioni erano già positive all’inizio perché questa settimana abbiamo fatto molto bene. Di là c’era una bellissima squadra, molto forte e molto fisica, non a caso sono quarte in classifica. Noi finalmente siamo riuscite a mettere in campo quel qualcosa in più che è fondamentale. Sono contentissimo anche di come abbiamo reagito in maniera positiva sul finale, di norma, noi in quelle situazioni tendiamo a sparire. Stavolta no.”

- Advertisement -

Popolari

Social

4,523FansMi piace
3,520FollowerSegui
2,512FollowerSegui
Zapping sfoglia PDF online
Zapping Casa sfoglia PDF online
Zapping da Leggere sfoglia PDF online

Ultimi articoli