Mercato chiuso con l’arrivo di Bellomo e l’uscita di Sosa. La rosa dell’Alessandria ora è definitiva

0
1424
Nicola Bellomo con la maglia del Vicenza. Il neo-grigio ha un gran tiro dalla distanza

Ieri alle 23 si è chiusa la porta magica dell’Hotel Melià e il calciomercato ha chiuso i battenti. Finalmente, verrebbe da dire. Troppo lungo. Ora si entra in un altro mondo, con le rose complete e gli allenatori che sanno con precisione su chi possono contare.
Il calcio diventa giocato e basta, almeno fino a gennaio, salvo deroghe (vedi le ripescate) e i calciatori svincolati, liberi di accasarsi in ogni momento.

L’Alessandria ha chiuso l’ultimo giorno con due colpi: Bellomo in entrata e Sosa in uscita, operazioni che pareggiano il numero degli ‘over’ (14), sempre escludendo Marconi che è considerato ‘giocatore-bandiera’.
Nicola Bellomo (Bari, 18-02-91) è un trequartista destro di piede, adattabile come esterno sinistro d’attacco, senza dimenticare che cominciò la carriera come regista. Ha vestito la maglia del ‘suo’ Bari (in tre periodi diversi), poi quelle di Barletta, Spezia, Torino, Chievo, Ascoli e Vicenza. Complessivamente vanta 12 presenze e 1 gol in serie A, 6-1 in Coppa Italia, 146-21 in serie B, 33-6 in serie C, dove ha giocato una sola stagione (Barletta ’10-’11). Dal gennaio 2016 al giugno 2017 ha giocato nel Vicenza: nel marzo 2016, dopo 9 presenze senza gol, ha subìto la distorsione del ginocchio sinistro con rottura del crociato anteriore. Ripresosi dall’infortunio, la scorsa stagione ha segnato 5 gol in 34 presenze. Svicolato al 30 giugno, è stato ingaggiato dall’Alessandria il 31 agosto. Con il suo cambio di passo e il gran tiro dalla distanza è considerato un giocatore ‘fuori categoria’ in serie C, ma da luglio si allena da solo e la forma è un po’ indietro.
Cristian Sosa è approdato al Modena di Eziolino Capuano quando mancava più o meno mezzora alla fine del mercato. Lascia i Grigi dopo 3 stagioni, con 114 presenze e 3 gol.

ENTRATE – Rispetto alla stagione passata sono 14 i nomi nuovi, fra acquisti e ritorni, che vestiranno la maglia grigia 2017-2018: Agazzi (’84, svincolato), Bellomo (’91, svincolato), Bunino (’96, Juventus, prestito), Casasola (’95, Roma), Fissore (’96, Como), Gazzi (’83, svincolato), Giosa (’83, svincolato), Marconi (’89, Lecce), Pastore (’94, V. Francavilla), Pop (’97, Roma), Ranieri (’97, Atalanta, prestito), Rossetti (’98, Torino, prestito), Russini (’96, Lumezzane), Sciacca (’96, Inter).

USCITE – Qui invece sono 16 i nomi che, a vario titolo, hanno lasciato il grigio: Barlocco (’95, fine prestito), Bocalon (’89, Salernitana), Cottarelli (’98, Pro Patria prestito), Evacuo (’82, fine prestito), Iocolano (’89, Bari), La Gorga (’94, svincolato), M’Hamsi (’98, Casale prestito), Manfrin (’93, fine prestito), Marras (’93, Trapani), Mezavilla (’83, svincolato), Nava (’94, fine prestito), Piana (’94, svincolato), Picone (’95, Paganese), Rosso (’95, fine prestito), Sosa (’85, Modena), Varesio (’98, Caratese prestito).

Tutto sommato la squadra sembra di buon livello, per certi versi più attrezzata rispetto alla scorsa stagione. Pare più solida dietro e in mezzo, con più personalità, ma davanti ha perso tanti gol; vedremo come i moduli scelti da Stellini risolveranno il problema. A ben guardare una carenza c’è, ed è sulla corsia di sinistra, dove c’è il solo Pastore ‘di ruolo’. Ma conforta la sicurezza del ds Pasquale Sensibile, che la settimana scorsa, in un’intervista radio, ebbe a dire, analizzando la propria carriera: “Quando ho scelto l’allenatore e costruito la squadra, ho sempre vinto il campionato”.
Quest’anno è successo così…..

AMICHEVOLE – Ferma per il turno di riposo in campionato, l’Alessandria di Stellini giocherà domani alle 16 a Caravaggio (BG), una gara amichevole contro l’Atalanta di Gasperini, squadra di serie A, che sarà priva di sei elementi convocati in nazionale: Spinazzola (Italia), Ilicic e Kurtic (Slovenia), Freuler (Svizzera), Cornelius (Danimarca) e Berisha (Albania).

Print Friendly, PDF & Email