16.2 C
Alessandria
martedì, Settembre 28, 2021

Coppa Italia e terzo posto:
tutto in un pomeriggio
per Alessandria e Viterbese

La partita che vale una stagione. Non è una finale secca, ma ci assomiglia molto. E’ una finale di ritorno, e come tale un po’ ‘figlia’ del risultato dell’andata. Che è a vantaggio dei Grigi, che hanno vinto 1-0, ma domani tutto ripartirà da zero e sarebbe follìa pensare che l’Alessandria gestisca il risultato. Sarebbe pericolosissimo.
Si giocherà in uno stadio pieno (per la disponibilità attuale, ndr) e il colpo d’occhio sarà magnifico. Ci sarà la premiazione ufficiale alla fine, magari dopo i supplementari, possibili solo se al 90′ i Tusciani saranno avanti 1-0, ed eventuali rigori. 
Alessandria-Viterbese si giocherà al ‘Moccagatta’ domani alle 14,30 e sarà un grande evento sportivo, di quelli a cui nessuno vuole mancare, con la diretta di Rai Sport.

VITERBESE – Deve rimontare, si giocherà il tutto per tutto. In questa stagione ha già battuto i grigi, 3-1 al ‘Moccagatta’, ma era l’Alessandria di Stellini. Contro Marcolini, in casa, ha pareggiato in campionato e perso in coppa. Guardando le statistiche la squadra gialloblù, che riposa da dieci giorni, ha perso 1-0 le ultime due gare giocate: in coppa con l’Alessandria e in campionato a Cuneo. Anche in coppa ha perso le ultime due: (2-1 a Cosenza, ma guadagnò la finale) e 1-0 coi grigi. L’ultima vittoria in assoluto in stagione risale al 17 marzo, 2-0 sull’Arezzo: da allora 4 sconfitte e 3 pari. Il tecnico Sottili dovrebbe proporre il 4-3-3, provando a non prendere gol e cercandolo senza fare follie. E visto che torna disponibile dopo la squalifica Pini, il portiere di Coppa, chissà se guarderanno la cabala e giocherà lui, o se fra i pali verrà schierato il titolare Iannarilli, come all’andata. Rientrano Baldassin e Jefferson, ma il brasiliano dovrebbe andare in panchina.

PRECEDENTISono 5, di cui 1 solo in Coppa, la gara di andata: finì 1-0 con la ‘firma’ di Marconi. In campionato 1 vittoria per parte e 2 pareggi, 8 gol a 5 per i grigi. Al ‘Mocca’ manca il segno X, dopo un 4-0 piemontese e un 1-3 laziale. (dati Museo Grigio)

ALESSANDRIA – Ha già vinto questo trofeo nel ’72-’73, ma non alzò mai la coppa, che fu consegnata l’anno dopo e poi sparì. Il risultato della finale di Roma fu 4-2 sull’Avellino ai supplementari, ma l’arbitro fischiò prima per l’invasione dei tifosi campani.
La squadra di Marcolini vuole continuare a vincere: è in serie positiva da 25 partite: 19 in campionato (11 vinte e 8 pareggiate) e 6 in coppa (5 successi e 1 pari). Mancheranno gli infortunati Cazzola, Russini e Fissore, che saranno in tribuna a sostenere i compagni, ma i dubbi del tecnico sono davvero pochi. All’inizio, con il modulo 4-3-3, dovrebbe giocare questa formazione: Vannucchi; Celjak, Piccolo, Giosa, Barlocco; Nicco, Gazzi, Gatto; Gonzalez, Marconi, Sestu. I giocatori indosseranno la maglia personalizzata con il logo degli 850 anni della città di Alessandria, che si compiono in questo 2018.

ARBITRO – Sarà Manuel Volpi di Arezzo, con gli assistenti Marco Cecchi di Pistoia e Christian Zanardi di Genova, a dirigere Alessandria-Viterbese di mercoledì 25 aprile, alle ore 14.30, allo Stadio “Moccagatta”, finale di ritorno di Coppa Italia serie C.

Raimondo Bovone
Ricercatore instancabile della bellezza nel Calcio, caparbio "incantato" dalla Cultura quale bisettrice unica di stile di vita. Si definisce "un Uomo qualunque" alla ricerca dell'Essenzialità dell'Essere.
- Advertisement -

Popolari

Social

4,523FansMi piace
3,520FollowerSegui
2,512FollowerSegui
Zapping sfoglia PDF online
Zapping Casa sfoglia PDF online
Zapping da Leggere sfoglia PDF online

Ultimi articoli