Alessandria all’esordio in campionato domani sul sintetico di Pontedera. Mercato: in arrivo Perrulli

0
1040

Riparte la Lega Pro, o Serie C come si ‘ri-chiama’ da poco. Lo sciopero è stato scongiurato concedendo al sindacato calciatori nuove aperture sul numero di ‘over’, che da 14+1 diventano 14+4. Insomma, meno rischio disoccupati. E la formula, partita con tre gironi da 20+18+18, è diventata 19+19+19 col ripescaggio del Rende, passando in settimana all’attuale 19+19+20 con l’ammissione della Vibonese, finita nel girone C.
Una gran confusione, c’è poco da fare. Ma la cambiale elettorale delle 60 squadre, sottoscritta dal presidente Gravina l’anno passato, viene puntualmente messa al’incasso, sicché in questa categoria certezze non ce ne sono mai. Nonostante sia evidente, per molti motivi economici e congiunturali, che la terza serie 60 squadre non le regge.

Oggi e domani, però, si comincia. L’Alessandria parte in trasferta, sul terreno sintetico di Pontedera (domani ore 20.30), e non è un caso che le ultime due amichevoli (Entella e Pro Vercelli) siano state giocate su terreni simili.
I toscani sono lo stesso avversario contro cui i Grigi hanno chiuso la ‘regular season’ il 6 maggio, con quella vittoria 2-1 al Moccagatta che, fino all’87’ (gol del 3-2 della Cremonese) proiettava l’Alessandria in B. I precedenti sono 20, con 7 vittorie grigie, 4 granata e 9 pareggi, 26 reti piemontesi e 16 toscane (dati Museo Grigio). L’allenatore è il 49 enne Ivan Maraia, ex-vice di Indiani, che in Coppa Italia ha schierato la squadra col 3-5-2.

Per quanto riguarda l’Alessandria, sono 3 gli assenti sicuri: gli squalificati Gozzi (2 gg.), Branca e Sciacca, cui si potrebbe aggiungere  l’acciaccato Celjak. Sarà fra i convocati, invece, Sosa, in dirittura d’arrivo per passare al Cosenza.
A questo punto della stagione, con il mercato ancora attivo, è difficile indovinare la formazione che Stellini manderà in campo, ma ci provo ipotizzando un 4-4-2 che “potrebbe difendere anche a 5”, detto dal tecnico. Ecco i probabili undici di partenza: Agazzi; Casasola, Piccolo, Giosa, Pastore; Sestu, Cazzola, Gazzi, Nicco; Gonzalez, Marconi.

MERCATO – Detto di Sosa al Cosenza, che dovrebbe diventare ufficiale la prossima settimana, in entrata c’è un nome più caldo degli altri: al di là di Sarno (ex Foggia), Scavone (ex Parma) e Bellomo (ex Vicenza), è quello del 32enne Giampietro Perrulli, trequartista della Cremonese (in campo ieri sera a Parma, dove in tribuna c’era Sensibile). La trattativa è data per chiusa dalla Gazzetta della Sport.

REGOLAMENTO – Da quest’anno si potranno cambiare 5 giocatori per parte anziché 3, ma le finestre per i cambi rimarranno comunque tre durante la partita. Una mini-rivoluzione.
Sul fronte direzione di gara il prescelto di domenica 27 agosto, ore 20.30, allo Stadio “E. Mannucci” di Pontedera, è Andrea Giuseppe Zanonato (VI), coadiuvato dagli assistenti Fabio Tribelli e Nicola Badoer (entrambi di Castelfranco Veneto).

Print Friendly, PDF & Email