Milanesiana ad Alessandria

0
272

Milanesiana corre, accelera e arriva di nuovo ad Alessandria, dove l’anno scorso si era conclusa la ventesima edizione con l’inaugurazione del monumento luminoso di Marco Lodola a Umberto Eco. Grazie alla collaborazione con il Comune di Alessandria, Elisabetta Sgarbi, ideatrice e direttore artistico di Milanesiana, chiuderà qui anche la ventunesima edizione del festival che in questi mesi ha toccato 12 città, realizzato 40 incontri e 5 mostre, e coinvolto oltre 115 ospiti italiani e internazionali.

In programma il prossimo 10 agosto, nella Piazza Santa Maria in Castello, una serata dedicata interamente ai tesori d’arte dell’alessandrino raccontati in una lectio illustrata dal critico d’arte Vittorio Sgarbi.

A chiudere il concerto degli Extraliscio, autori delle due sigle di Milanesiana 2020 – La Rosa della Milanesiana e Milanesiana di Riviera – e autori di GiraGiroGiraGi, la canzone ufficiale che accompagnerà il prossimo Giro d’Italia. Un omaggio a una terra, l’alessandrino, di campionissimi del ciclismo, da Coppi a Girardengo.

Un arrivo in volata, quindi, per un finale dedicato a due delle discipline storiche di Milanesiana: l’Arte e la Musica.

“Nel segno del caleidoscopio di saperi che da sempre la contraddistingue, La Milanesiana torna con una serata tra Arte e Musica ad Alessandria. Si conclude qui un’edizione che ho fortemente voluto, immaginato nei mesi in qui la pandemia ha come immobilizzato e azzerato ogni progetto,  un’edizione che ha saputo, grazie all’impegno di tutti, realizzarsi con la presenza del pubblico, mettendo in scena quel dialogo tra scrittori, musicisti, attori, filosofi, scienziati, professionisti del diritto e pubblico che è da sempre la cifra di questo Festival e che è la condizione essenziale perché la cultura si alimenti.

Quindi eccoci ad Alessandria dopo la festa che lo scorso anno il Festival ha dedicato a Umberto Eco, scrittore e filosofo, nella sua città natale con l’inaugurazione del monumento luminoso, opera di Marco Lodola.

Un doveroso omaggio a Umberto Eco per il suo lavoro, per la sua capacità inclusiva, per la forza con cui ha dato, alle diverse manifestazioni della creatività umana, diritto di cittadinanza nella cultura,” afferma Elisabetta Sgarbi, ideatrice e direttore artistico di Milanesiana.

 

“Mi sento particolarmente riconoscente ad Elisabetta Sgarbi e alla sua Milanesiana, la cui ventunesima edizione ha nome I colori, scegliendo così l’editrice e regista cinematografica, quale direttrice artistica di questo famoso festival, di sottolineare, insieme al grande Claudio Magris, il trionfo della vita sul drammatico, tragico intervallo dei mesi scorsi. I colori dell’estate sembrano portarsi dietro, con l’eco di un dolore inevitabile, anche la gioia esuberante del ritorno – a ciò che sembrava perso in un’altra dimensione – così come, in questo caso, l’orgoglio della cultura, quando va a sublimare questa vita. Non era scontato, nelle circostanze che tutti abbiamo indelebili dentro di noi, avere ragione della propria ideazione, ancora una volta. Ed Elisabetta Sgarbi l’ha fatto. Per questo le sono, le siamo grati. Ed ancora di più, per aver contemplato, tra le tappe di viaggio del festival, la nostra città. Ringrazio di cuore la Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria che, anche quest’anno, ha garantito il suo supporto operativo per l’ organizzazione e la condivisione dell’evento” afferma Gianfranco Cuttica di Revigliasco, Sindaco di Alessandria

 

“L’appuntamento alessandrino de La Milanesiana presso la suggestiva piazza S. Maria di Castello coniuga l’ospitalità di un’eccellenza nel panorama culturale nazionale e il tributo all’estate che, fortunatamente fruibile nel suo esserci, diviene anch’essa contenitore di eventi. Così la Milanesiana torna ad Alessandria, il dieci agosto, con un’accattivante formula di spettacolo in cui sulle note coinvolgenti di un concerto punk da balera a cura degli Extraliscio, si impianterà la Lectio illustrata di Vittorio Sgarbi. Un’occasione artistica nel segno dell’emozione culturale mai scontata che celebra, nelle parole e nella musica, la magnificenza della tradizione e il dono della sperimentazione continua, che sono propri della Milanesiana e dei suoi talenti,” afferma Cherima Fteita, Assessore Manifestazioni ed eventi di Alessandria

 

 

Print Friendly, PDF & Email