Palatium Vetus si apre alla città

0
1402

Un inventario medievale per riannodare le fila della storia cittadina in un luogo simbolo del suo passato. Un progetto realizzato direttamente dalla Fondazione CRA, che ha sede nel palazzo, con la collaborazione di Roberto Livraghi, storico della città e del territorio. Si articolerà in quattro conferenze, dal 27 gennaio al 3 marzo, dedicate a tematiche della stagione del Medio Evo, talvolta bistrattato ma fondamentale nella storia della nostra città. Si partirà lunedì 27 gennaio alle 16,30: relatore sarà il prof. Carlo Tosco (associato di Storia dell’Architettura del Politecnico di Torino) sul tema “Il Palatium Vetus di  Alessandria e gli altri palazzi pubblici dell’Italia nord-occidentale”; lunedì 3 febbraio (16,30) toccherà al prof. Paolo Grillo (associato di Storia medievale dell’Università di Milano) su “La paglia e l’acciaio. Alessandria assediata da Federico Barbarossa”; lunedì 24 febbraio (16,30) sarà la volta del prof. Fulvio Cervini (associato di di Storia dell’arte medievale all’Università di Firenze) sull’argomento “Costruire (e frantumare) un’identità: arte ad Alessandria 1170-1400”. Chiusura lunedì 3 marzo (16,30) riservata ad un alessandrino, il prof. Alessandro Vitale Brovarone (ordinario di Filologìa Romanza all’Università di Torino) su “Alessandria di carta: inventario di vedute medievali”. (r.b.)   Nella foto il dr. Livraghi con il presidente della Fondazione, Pier Angelo Taverna

Print Friendly, PDF & Email