I dipendenti delle partecipate a Roma per far conoscere il ‘caso Alessandria’. Il ministro Cancellieri incontrerà il sindaco Rossa.

0
842

Si è tenuta ieri a Roma la manifestazione dei lavoratori delle partecipate del Comune di Alessndria. I dipendenti da Ami, Aspal e Atm, arrivati nella capitale in 350 con i pullman organizzati per l’occasione, hanno manifestato davantri a Montecitorio per chiedere un’immediata modifica della normativa sul dissesto, ripetendo il concetto che ‘Alessandria non deve morire’. I lavoratori hanno incontrato Fabio Lavagno, Federico Fornaro, Cristina Bargero e Daniele Borioli, eletti della provincia di Alessandria di Pd e Sel a Camera e Senato. Alla manifestazione erano presenti anche i rappresentanti Cgil, Cisl e UilSilvana Tiberti, Alessio Ferraris e Aldo Gregori, accompagnati da altri rappresentanti di altre sigle sindacali.
Lavoratori, sindacati, e parlamentari presenti si sono trovati d’accordo che occorrono emendamenti sulla normativa che regola il Patto di stabilità, che abbiano come obbiettivo almeno quello di allungare i tempi per il rientro di Bilancio. Al governo si chiedono inoltre norme che possano finanziare il Comune ed aiutarlo a riogrganizzare le partecipate.
La manifestazione sembra aver dato i primi risultati, il ministro dell’Interno Anna Maria Cancellieri, pronta a venire ad Alessandria per parlare con il sindaco Rita Rossa ed effettuare ‘un’analisi supplementare e individuare aspetti tecnici sui quali intervenire, partendo dagli ammorotizzatori sociali’.

Print Friendly, PDF & Email