Casale Monferrato: ristoratore dichiarava costi fittizi per oltre un milione di euro, segnalato all’Agenzia delle Entrate

0
700

La Compagnia di Casale Monferrato, nel corso dell’attività di contrasto all’evasione fiscale, ha concluso un intervento ispettivo nei confronti di una locale società operante nel settore della ristorazione.

Grazie a numerosi questionari inviati ed al ritrovamento di documentazione fiscalmente rilevante ma non inserita in contabilità, le Fiamme Gialle hanno individuato costi non veritieri o derivanti da fatture false, complessivamente quantificati in oltre 1 milione e 200 mila euro, annotati dall’azienda allo scopo di diminuire in modo consistente i ricavi conseguiti.

Nel rilevare anche quasi mezzo milione di euro di Iva evasa, i militari hanno appurato come molte operazioni commerciali riguardassero società riconducibili a familiari del rappresentante legale oggetto di controllo, risultate in larga parte fittizie.

Quest’ultimo è stato, così, denunciato alla Procura della Repubblica per dichiarazione fraudolenta, emissione di fatture inesistenti ed occultamento scritture contabili.

Gli importi evasi sono stati segnalati all’Agenzia delle Entrate per il recupero a tassazione.

Print Friendly, PDF & Email