10.6 C
Alessandria
lunedì, Ottobre 25, 2021

Brevi di cronaca

1. I Carabinieri della Stazione di Alessandria Cristo hanno denunciato per rapina e interruzione di pubblico servizio un cittadino italiano di 17anni, con precedenti di polizia a carico e residente in provincia, che è stato individuato quale terzo autore della rapina avvenuta alle 15.00 circa del 23 giugno ai danni di un 18enne che viaggiava su un treno nella tratta da Acqui Terme ad Alessandria. Pochi minuti dopo il fatto erano stati arrestati in flagranza gli altri due autori del fatto, A.B., cittadino macedone di 18 anni, e un cittadino italiano 17enne, entrambi residenti ad Alessandria e con precedenti di polizia. Quel pomeriggio erano state inviate con urgenza le pattuglia della Stazione Cristo e della Radiomobile a Borgoratto Alessandrino presso la stazione ferroviaria perché era stata segnalata un’aggressione da parte di tre persone ai danni di un giovane su un treno, quest’ultimo derubato dell’Iphone e del tablet, e il terzetto, dopo avere azionato il freno di emergenza del treno, aveva aperto le porte ed era scappato. I militari iniziavano subito le ricerche e in piazza Roma di Borgoratto notavano i tre, in sella a due biciclette, che corrispondevano ai rapinatori segnalati. Fermavano immediatamente il macedone, mentre gli altri due lasciavano la bicicletta e scappavano a piedi i direzioni diverse, gettando a terra il tablet e l’Iphone. La gazzella seguiva uno dei due malviventi, raggiungendolo in via Battisti dove veniva bloccato e ammanettato. La vittima del reato, un 18enne, denunciava che mentre era sul treno in viaggio per Alessandria, alla stazione di Cassine salivano i tre giovani che si sedevano vicino a lui i quali, dopo averlo preso in giro, passavano alle vie di fatto, strappandogli di mano l’Iphone e allontanandosi nelle altre carrozze. Nel tentativo di riprendere il suo telefono, veniva aggredito e afferrato per la gola e spintonato. Prima di allontanarsi, uno dei tre riusciva anche a rubare dal suo zaino un tablet. Seguiva i tre malviventi sul treno ma veniva affrontato a muso duro e minacciato di andarsene altrimenti sarebbe finita male. A quel punto chiedeva a un passeggero un telefono cellulare e componeva il numero 112, chiedendo l’intervento delle pattuglie e avvisando anche il capotreno. Mentre il capotreno cercava di raggiungere i tre nelle carrozze, questi azionavano il freno di emergenza e scendevano dal treno. Due dei responsabili venivano subito fermati e arrestati dai carabinieri, mentre il terzo riusciva a scappare. Ora, le indagini serrate sulla vicenda hanno permesso di identificare il terzo autore del grave fatto che è stato denunciato alla Procura della repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Torino.
2. I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile di Alessandria hanno denunciato per ricettazione un cittadino albanese di 17 anni, residente in città. Una gazzella interveniva alle 18.30 circa del 13 luglio in piazza Santo Stefano dove un uomo aveva notato la propria bicicletta, rubata a fine maggio, parcheggiata nei pressi di un esercizio commerciale. L’uomo confermava ai carabinieri intervenuti che era sicuramente la sua e mostrava anche la denuncia di furto nella quale era indicata la matricola della bici rubata. I militari allora verificavano che la matricola della bici, che era stata nascosta sotto uno strato di vernice di colore grigio, era esattamente quella riportata nella denuncia di furto. A quel punto, i militari entravano nell’attività commerciale e chiedevano chi fosse il proprietario della bici, ricevendo risposta dal 17enne albanese che aveva in tasca anche le chiavi della catena che aveva a sua volta apposto per non farsi rubare la bici. La bici, del valore di 1700 euro, veniva così recuperata e restituita al legittimo proprietario mentre il 17enne veniva denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Torino per ricettazione.
3. I Carabinieri dell’Aliquota radiomobile di Alessandria hanno denunciato per ricettazione un cittadino italiano di 37 anni, pregiudicato, domiciliato in città. Domenica 5 luglio alle 12.00 circa una gazzella interveniva a Casalbagliano dove erano state segnalate delle persone che avevano prelevato da un campo un oggetto che poteva sembrare un grosso videogioco da bancone dei bar e, dopo averlo caricato in macchina, si allontanavano. Trovata la macchina col cofano aperto nei pressi di un circolo di Casalbagliano, notavano nei pressi un uomo che armeggiava su tale oggetto. La pattuglia notava una persona che cercava di aprire uno strumento che è risultato essere un apparecchio da intrattenimento che viene in genere tenuto sui banconi dei bar e, dopo avere bloccato l’uomo, iniziavano le verifiche sullo strumento. I militari dopo qualche giorno di indagini accertavano che l’apparecchio, che al momento del ritrovamento non conteneva monete, era stato rubato la notte del 7 maggio all’interno circolo Nuova Gandini del quartiere Cristo. Per tale motivo il 37enne veniva denunciato all’Autorità Giudiziaria per ricettazione.
4. I Carabinieri della Stazione Alessandria Cristo hanno denunciato per invasione di edifici un cittadino marocchino di 53 anni, regolare sul territorio nazionale. Una pattuglia della Stazione si portava alle ore 09.30 circa del 16 luglio in via Martiri della Benedicta per svolgere degli accertamenti relativi all’occupazione abusiva di un alloggio dell’ATC avvenuta nei mesi scorsi. Giunti sul posto, i militari raggiungevano l’alloggio di interesse e, dopo avere bussato, la porta veniva aperta da una persona diversa da quella che credevano di trovare all’interno, ovvero l’uomo denunciato i mesi passati per occupazione abusiva. A quel punto, identificavano il nuovo occupante nel 53enne, il quale riferiva di essere entrato nell’appartamento già da qualche tempo avendo saputo che l’alloggio era stato lasciato da un altro suo connazionale, portando all’interno i suoi effetti personali e qualche piccolo mobile. I militari procedevano quindi alla sua denuncia all’Autorità Giudiziaria e alla comunicazione all’ATC per i conseguenti provvedimenti per rientrare in possesso dell’alloggio.

Fausta Dal Monte
Giornalista professionista dal 1994, amante dei viaggi. "La mia casa è il mondo"
0 0 voti
Valutazione articolo
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
- Advertisement -

Popolari

Social

4,523FansMi piace
3,520FollowerSegui
2,512FollowerSegui
Zapping sfoglia PDF online
Zapping Casa sfoglia PDF online
Zapping da Leggere sfoglia PDF online

Ultimi articoli

0
Vorremmo sapere cosa ne pensi, scrivi un commento.x
()
x