C come carciofo

0
389

Ottimo in ogni pietanza nella quale viene impiegato, lascia un retrogusto dolce sul palato che conferisce corpo ad ogni bevanda, compresa l’acqua, avrete ormai compreso che si sta parlando del carciofo. La Cynara, alla quale già all’epoca greci e romani attribuivano poteri afrodisiaci, prendeva il suo nome dalla leggenda di una ragazza di nome Cynara sedotta da Giove. Al momento dell’acquisto bisogna osservare alcune regole per assicurarsi un prodotto fresco: I carciofi devono essere pesanti in rapporto alla loro grandezza, ben chiusi, le foglie non devono essere raggrinzite.  Il carciofo ha qualità curative contro: affezioni epatiche e biliari, calcoli biliari, calcoli urinari, acidità di stomaco, arteriosclerosi, tabagismo, diabete, gotta, obesità, digestione difficile, eczema, cellulite, edema, reumatismi, stitichezza, artrite, colite, seborrea, anemia.

Print Friendly, PDF & Email