Sport e solidarietà ad Alessandria con l’associazione IDEA onlus per la nona edizione del Memorial “Ernesto Cima”

0
1099

Riceviamo e pubblichiamo un invito del Comune di Alessandria.

Tutto è pronto per accogliere la Junior Casale e la Derthona Basket — le due importanti squadre di pallacanestro del territorio alessandrino che quest’anno giocheranno nel Campionato nazionale di serie A2 — che si confronteranno nell’ambito della nona edizione del Memorial “Ernesto Cima” in programma (con ingresso ad offerta) mercoledì 9 settembre 2015 alle ore 20.30 al Palacima, il Palazzetto dello Sport di Alessandria in Lungo Tanaro San Martino 8.

L’evento è promosso dall’associazione Idea onlus con sede in via Toscanini 6 (zona piazza Gobetti) ad Alessandria: un’associazione che, ispirandosi ai principi della solidarietà umana, ormai da un quarto di secolo è attiva in progetti e iniziative a favore delle persone con disabilità tutelandone i diritti, curandone l’inserimento nella vita sociale e favorendo al contempo l’attenzione della stessa comunità locale sul tema delle disabilità.

Il Memorial intende ricordare la figura di Ernesto Cima, grande cestista alessandrino nonché architetto che ci ha lasciato prematuramente nel 2000 all’età di 47 anni ma, soprattutto per ricordare i valori che hanno caratterizzato la sua esemplare figura e attività nel settore dello sport come in quello professionale e in quello familiare.

La presenza delle due formazioni di pallacanestro nella sfida del 9 settembre è una piacevole conferma di quanto già si è avuto modo di apprezzare — dal punto di vista agonistico, ma anche della sensibilità solidale — nell’ottava edizione svoltasi lo scorso anno sempre a inizio settembre, quando a fronteggiarsi erano già i giovani campioni cestiti casalesi e tortonesi in un entusiasmante derby provinciale.

Il Presidente dell’associazione IDEA, Paolo Berta, nel ricordare che gli incassi previsti grazie all’evento andranno a finanziare le attività dell’associazione, sottolinea in particolare l’apprezzamento per tutti coloro che si sono dati disponibili per la buona riuscita del Memorial 2015.

«Innanzitutto — dichiara Paolo Berta — desidero sinceramente ringraziare i soci e i volontari di Idea che nell’ultimo mese sono stati impegnati nella meticolosa organizzazione del torneo e, soprattutto, gli “amici di Ernesto Cima” che, come ogni anno, saranno i protagonisti nell’efficace organizzazione dell’evento e di tutti i suoi dettagli operativi».

«Non posso poi dimenticare — prosegue il Presidente dell’associazione Idea — le due squadra di pallacanestro con i propri vertici (Giancarlo Cerutti, Presidente, e Marco Martelli, Direttore Generale della Junior Casale; Roberto Tava, Presidente, e Luigino Fassino, Amministratore Delegato del Derthona Basket), la stessa Federazione Italiana Pallacanestro con il suo Delegato per le province di Alessandria e Asti, Mario Robotti, gli sponsor Camera di Commercio di Alessandria con il suo Presidente Gian Paolo Coscia, i Fratelli Derizio srl e l’Ortopedia Noli di Alessandria, il CSVAA-Centri Servizi Volontariato Asti e Alessandria».

«Infine — conlcude Berta — è molto importante il patrocinio che ci hanno concesso sia la Provincia di Alessandria che l’Amministrazione Comunale di Alessandria presso la quale, oltre alla significativa azione di sensibilizzazione e governo amministrativo portata avanti dal Sindaco Maria Rita Rossa e dai diversi Assessorati correlati al tema della disabilità e della coesione sociale (in particolare quello guidato da Mauro Cattaneo), svolge un ruolo rilevante l’Ufficio comunale per le persone con disabilità».

Scheda informativa dell’associazione Idea onlus – Alessandria

L’associazione Idea onlus si è costituita nel dicembre del 1990 per iniziativa di un gruppo di persone con disabilità e si prefigge di:

– combattere l’indifferenza, l’emarginazione e l’isolamento cui sono confinate spesso le persone con disabilità;

– aiutare con tutti i mezzi disponibili il loro inserimento sociale, nelle scuole di ogni ordine e grado e nel mondo del lavoro;

– sensibilizzare, secondo la specifica competenza, i vari enti pubblici per promuovere la progettazione accessibile e l’eliminazione delle barriere architettoniche esistenti come marciapiedi, edifici pubblici e privati non accessibili ma aperti al pubblico, mezzi di trasporto pubblici, aree verdi etc.;

– svolgere ogni possibile attività socio-assistenziale a favore delle persone con disabilità e promuovere iniziative culturali, sportive e sanitarie.

L’associazione mira a ricercare e far raggiungere la massima autonomia possibile a tutte le persone svantaggiate, in modo da renderle “soggetti” con i medesimi diritti e doveri di ogni altro cittadino.

Per svolgere la propria attività l’associazione si avvale dell’aiuto dei soci sostenitori e di volontari; il Consiglio Direttivo, infatti, è composto da nove membri di cui, cinque, sono persone con disabilità.

La sede è un punto di riferimento essenziale per i soci e non, ed è aperta al pubblico tutti i giorni dalle 16.30 alle 19.30 per consulenze e informazioni utili.

è anche un luogo di ritrovo per chi desidera sconfiggere la solitudine incontrando altre persone e conoscere le numerose attività svolte dai soci che offrono il proprio servizio volontariamente e gratuitamente.

Dalla costituzione dell’associazione ad oggi sono numerosi gli obiettivi raggiunti come l’eliminazione delle barriere architettoniche nelle strutture pubbliche, il rifacimento dei marciapiedi inaccessibili, gli autobus a chiamata dell’Atm per il trasporto pubblico urbano, l’apertura del Centro di Riabilitazione Polifunzionale Borsalino.

Il 20.02.2014, dopo vent’anni di impegno, sono entrati i primi “inquilini” nella Comunità alloggio per persone con gravi disabilità motorie dedicata alla memoria di Rosanna Benzi, per la nascita della quale l’associazione si è battuta fin dal 1995. Attualmente, nella struttura, vivono sei “inquilini”.

Nel 2004 si è acquistato un pulmino attrezzato al trasporto delle persone con disabilità per consentire ai soci di partecipare agli incontri e riunioni fuori città ed anche per fare piacevoli escursioni.

Dal giugno 2007, l’associazione Idea promuove la collaborazione con le altre associazioni che si occupano di disabilità in quanto ritiene che la condivisione di un progetto comune sia la giusta premessa per ottenere più diritti per chi è in difficoltà.

Il Presidente dell’associazione Idea è attualmente Vicepresidente della Fish Piemonte (Federazione delle associazioni che si occupano di disabilità).

Print Friendly, PDF & Email