10.9 C
Alessandria
mercoledì, Gennaio 26, 2022

Rete gas e Bilancio 2016-2018: partenza in sordina della Commissione

Partenza in sordina per la serie di tre sedute della Commissione Bilancio, chiamata ad analizzare e approvare il bilancio di previsione 2016-2018, illustrando anche il Documento di Unico di Programmazione e questioni legate alla gara per l’assegnazione del servizio di distribuzione del gas naturale. Un solo assessore presente per buona parte della mattinata, Giorgio Abonante, e poche le questioni realmente affrontate.

Si è partiti dalla gara per la rete del gas, con Emanuele Locci (FDI) all’attacco: “la sospensione della gara è illegittima”, secondo la normativa in vigore su questa materia “o la si fa o la si revoca”. Perché, allora, s’è proceduto in questo senso? L’ingegnere Gianpiero Cerruti e, poi, l’architetto Fabio Barisione hanno affermato che lo sì è fatto per effetto di novità introdotte con il decreto Milleproroghe, “con il parere positivo dell’Avvocatura comunale”. Locci, che aveva già chiesto delucidazioni al Segretario Generale a novembre, non è convinto e si rivolgerà direttamente anche all’Avvocatura.

Rimanendo in parte in tema, è stata approvata l’adesione di Alessandria all’UNIATEM (Associazione Nazionale del Coordinamento degli Ambiti Territoriali Minimi), per Abonante “la constatazione di un gruppo formale di lavoro già esistente, con la presenza di tutti i responsabile del procedimento”, concetto ribadito anche dall’ing. Barisione. L’adesione ha ricevuto 3 voti a favore e 2 contrari, con una sola astensione.

Affrontati poi alcuni aspetti tecnici legati al DUP e al Bilancio 2016-2018, la discussione s’è rianimata con un altro intervento di Locci. Questa volta, il commissario di Fratelli d’Italia ha posto l’attenzione sulla cifra relativa ai lavori del PISU eseguiti, poco più di 3.000.000 di euro a fronte dei 10.000.000 previsti. Una cifra sbagliata per l’ingegnere Marco Neri, non tanto nell’entità, quanto nella qualifica: trattasi non del realizzato, piuttosto del residuo ancora a disposizione.

La confusione creatasi a seguito di questo appunto tra i dirigenti è proseguita poco dopo, quando lo stesso Locci ha chiesto come sia possibile che sia stato approvato in Giunta prima il Bilancio di previsione 2016-2018 (30 aprile), poi la nota integrativa al DUP (1 maggio), quando “il DUP è propedeutico al Bilancio”, come ammesso dagli uffici tecnici. Per capirne, si dovrà attendere il parere del Ragioniere Capo Antonello Zaccone.

Stefano Summa

@Stefano_Summa

0 0 voti
Valutazione articolo
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
- Advertisement -

Popolari

Social

4,523FansMi piace
3,520FollowerSegui
2,512FollowerSegui
Zapping sfoglia PDF online
Zapping Casa sfoglia PDF online
Zapping da Leggere sfoglia PDF online

Ultimi articoli

0
Vorremmo sapere cosa ne pensi, scrivi un commento.x
()
x