Realizzato il desiderio di Gaia, bimba gravemente malata di Spinetta Marengo

0
956

Una cameretta nuova, dalle pareti meravigliosamente lilla. Era questo il desiderio che Gayandi, detta Gaya, aveva espresso guardando con i suoi occhi nerissimi i volontari di Make-A-Wish® Italia, la Onlus con sede a Genova che dal 2004 opera su tutto il territorio nazionale per realizzare i desideri di bambini gravemente malati.

Una missione che Procter & Gamble, storico brand che da quasi 60 anni è al fianco delle famiglie italiane per migliorare concretamente la loro vita con prodotti di straordinaria qualità e valore, ha scelto di sostenere, sviluppando il progetto «La Casa dei Desideri» con l’intento di regalare un sorriso a dieci bambini e ragazzi che si trovano in un momento di difficoltà, realizzando il loro desiderio del cuore. Così è accaduto per Gaya che ha visto il suo sogno diventare realtà. Di origini srylankési, affetta, a soli 10 anni, da Astrocitoma, Gaya vive a Spinetta Marengo (AL) in una casa in campagna ed è lì che, lo scorso 8 luglio, ha ricevuto il suo più grande dono: rientrata a casa dopo il consueto ricovero presso l’Ospedale Gaslini di Genova, ha aperto la porta della sua cameretta ed ha trovato ad attenderla uno splendido universo rosa, proprio come desiderava.

Quando è entrata in casa era visibilmente stanca e accaldata, ma la stanchezza è subito scomparsa non appena ha realizzato che stava accadendo qualcosa di speciale. Si è tuffata immediatamente nella sua nuova camera, tutta rosa e lilla, con il letto in ferro battuto, un copriletto con i fiocchetti, la scrivania, il cassettone, l’armadio con lo specchio, due tappeti a forma di fiore e l’immancabile seggiolina con le rotelle, che tanto voleva” – ricorda Sune

Frontani, AD di Make-A-Wish® Italia. “Non solo – riprende Frontani, che ha fondato la Onlus con suo marito dopo la perdita della loro bimba, Carlotta, scomparsa a dieci anni per una grave malattia – quando Gaia ha visto che sul letto c’era una bellissima chitarra, due lacrime sono scese sul suo viso di suonatrice incallita, e si è lasciata andare a un fantastico ‘Wow!’. È per questi momenti che lavoriamo con tanta passione, perché esaudire i desideri dei bambini malati significa donare loro una sferzata di energia e di positività che li aiuta ad affrontare la malattia e a renderla vincibile con il potere del sorriso. L’89% dei bambini, infatti, diventa emotivamente più forte e il 98% delle famiglie torna a sentirsi anche solo per attimo ‘normale’. È questa la nostra magia”.

Un vero e proprio incantesimo di solidarietà a cui P&G ha contribuito con ‘Le Stelle del Pulito”, l’iniziativa con cui da oltre dieci anni rende i suoi marchi per la Pulizia della Casa – Fairy, Mastro Lindo, Ambipur, Swiffer e Viakal – protagonisti delle grande distribuzione italiana mettendo in palio sconti e promozioni. Iniziativa quest’anno dedicata interamente al tema della Casa, sinonimo di famiglia, affetti e calore, con l’intento di trovare una casa a dieci desideri molto speciali.

Siamo molto felici di collaborare con Make-A-Wish® Italia nel progetto ‘La Casa dei Desideri’ e ci impegnamo a sensibilizzare e coinvolgere sempre più consumatori per sostenere il loro operato, contribuendo a regalare un sorriso a tanti bambini e alle loro famiglie – ha dichiarato Francesca De Palma, Responsabile Relazioni Esterne di P&G per il settore cura della casa.- P&G è stata un vero pioniere del sociale in Italia, dove ha realizzato in oltre 25 anni decine di progetti al fianco di molte organizzazioni e ONLUS, sempre mirati al sostegno dei bambini e delle loro famiglie. Un’esperienza che intendiamo continuare a portare avanti con impegno e sensibilità con il nuovo progetto ‘La Casa dei Desideri'”.

Make-A-Wish® Italia, affiliata a Make-A-Wish®International una delle organizzazioni benefiche più note al mondo, ha realizzato in dieci anni di attività oltre 1000 desideri, avvalendosi della collaborazione di 250 volontari e dei più importanti ospedali pediatrici del Paese. A conferma del suo impegno e serietà, nel 2014 ha destinato l’82% delle proprie spese alla realizzazione dei desideri. I modi per sostenerla sono tanti; si può adottare, per intero o parzialmente un desiderio, diventare partner dell’Associazione o collaborare come volontario. Ma è possibile anche dare il proprio contributo acquistando le bomboniere solidali, inserendo Make-A-Wish® Italia Onlus come beneficiaria nel proprio testamento, donandole il 5×1000 o organizzando un evento in suo nome.

Perché la solidarietà, come i desideri dei bambini, ha un unico limite: la fantasia.

Per ulteriori informazioni:

http://www.makeawish.it/la-casa-dei-desideri/

https://www.desiderimagazine.it/a-casa/stelle-del-pulito/articolo/la-casa-dei-desideri

Print Friendly, PDF & Email