Novità al Forte di Gavi: dalla ristrutturazione al progetto “Alternanza Scuola”

0
1233

Durante la presentazione del nuovo libro di Armando Di Raimondo e Italo Pucci “Le Pietre Scritte del Forte di Gavi”, tenutasi lo scorso sabato, 25 giugno, al Forte di Gavi, sono state annunciate due importanti novità per il luogo storico simbolo della città. In primis, l’inizio a breve di lavori di ristrutturazione che riguarderanno sia il Basso sia l’Alto Forte, per un totale di centomila euro. Nello specifico verranno ripristinati dei percorsi da utilizzare come uscite di sicurezza  proprio nei magazzini fatti costruire dal Morettini, i quali da alcuni anni non sono più parte del normale giro di visita guidata. A dare conferma di questa iniziativa è stato proprio l’architetto Monica Fantone, direttrice del Forte.
La seconda novità riguarda il progetto di “Alternanza Scuola” , lavoro realizzato in collaborazione tra il Liceo “Amaldi” di Novi Ligure e gli “Amici del Forte di Gavi”, seguendo due indirizzi: ricerca d’archivio (Francesca Provini) e visite guidate al Forte (Alessia Soncino, Caitlin Stansfeld, Carlo Parodi, Martina Banchero, Sara Morando, Sara Rebora).
Le sei studentesse e lo studente protagonisti del progetto hanno partecipato a tre mesi di incontri di formazione in cui hanno approfondito la loro conoscenza riguardo la storia del Forte e della città di Gavi e partecipato a visite di studio ai più importanti monumenti della città e all’Archivio di Stato di Genova, dove sono custodite le testimonianze scritte più importanti del nostro passato. I giovani partecipanti sono già pienamente operativi da circa un paio di settimane.

Inoltre questa domenica, 3 luglio, ritorna l’appuntamento con lo scambio di libri intitolato “Book-crossing” ed organizzato in collaborazione con la Biblioteca “G. Boffito” di Gavi. L’appuntamento è nella Cittadella, dalle ore 9.30 alle 17.30, dove verrà anche allestito un comodo spazio per la lettura. Verranno anche organizzate visite guidate gratuite con la consueta cadenza oraria.

Federica Riccardi

Print Friendly, PDF & Email