Novi Ligure: scadenza versamento prima rata Imu

0
1423

È fissata al 16 giugno 2017 la scadenza per il versamento della prima rata dell’Imu, imposta sugli immobili. Tutti i cittadini che possiedono un immobile non adibito ad abitazione principale sono tenuti al versamento della tassa in autoliquidazione.

Per agevolare il pagamento, anche quest’anno il Comune di Novi Ligure ha predisposto l’invio dei modelli F24 precompilati direttamente a casa dei contribuenti che si sono avvalsi negli anni passati del servizio di calcolo effettuato dal Comune. La distribuzione, tramite servizio postale, riguarda circa 2.500 contribuenti e si sta concludendo proprio in questi giorni. Si ricorda che, in caso di variazioni sugli immobili intervenute nel corso degli ultimi mesi oppure se il contribuente rilevasse errori o anomalie, sarà necessario recarsi all’Ufficio Tributi con i nuovi dati catastali per l’aggiornamento e la stampa del modello F24 corretto.

Il servizio è gratuito e viene svolto solo per gli immobili situati nel territorio comunale; per usufruirne basta fissare un appuntamento presso lo Sportello del Cittadino (anche telefonicamente al numero 0143.772277 – numero verde 800.702.811 dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 12).

Il saldo è fissato al 18 dicembre 2017, ma è consentito il pagamento in unica soluzione entro il 16 giugno utilizzando contemporaneamente i due modelli F24.

PRINCIPALI ALIQUOTE I.M.U. 2017

–   Ordinaria 10,6 per mille

–   Uso gratuito a parenti (verificare le condizioni) 7,6 per mille

–   Comodato, a parenti in linea retta di primo grado, registrato all’Agenzia delle Entrate  (verificare le condizioni) 7,6  per mille con riduzione del 50% della base imponibile

–   Terreni agricoli 6,6 per mille

–   Immobili locati a canone concordato stipulati  ai sensi della L. 431/98 art. 2 c. 3  5,6 per mille con una riduzione al 75% (quindi la riduzione è pari al 25%) con decorrenza dalla data di residenza del conduttore; qualora il conduttore non sia residente si calcolerà la riduzione al 75% con aliquota 10,6 per mille. Le riduzioni sono applicabili a seguito della presentazione della copia del contratto di locazione registrato come previsto all’art. 8 del Regolamento I.U.C

–   La TASI sulla abitazione principale e le pertinenze non è dovuta.

–   IMU per l’abitazione principale per le categorie A/1 A/8 e A/9 aliquota 4 per mille e detrazione di € 200,00.

Print Friendly, PDF & Email