17.8 C
Alessandria
lunedì, Ottobre 18, 2021

Il saluto ai cittadini di Enrico Bertero

E’ con grande emozione che mi accingo ad iniziare questa straordinaria prova della mia esistenza; a coronamento di un sogno di una vita: diventare Sindaco della mia Città! Desidero ringraziare coloro i quali hanno deciso di votarmi; perché grazie a loro ce l’ho fatta; ma voglio rivolgermi a TUTTI gli Acquesi perché sappiano che in me troveranno un punto di ascolto e di riferimento; al di fuori degli schemi; dei partiti e delle colorazioni politiche. Non ho e non avrò la bacchetta magica; ma CI SARO’….

Il mio ringraziamento; ancora; va ai miei genitori che mi hanno trasmesso questa voglia di fare e di essere disponibile; e a mia moglie Giorgia e a mio figlio Giacomo a cui; giocoforza; sottrarrò del tempo.

Un ringraziamento ancora ai 48 miei candidati; meravigliosa prova di coesione; di affiatamento e di sostegno: il gruppo che ogni candidato vorrebbe avere per portare avanti un progetto non presuntuoso per lo sviluppo della nostra Città; un progetto fattibile che veda il lavoro come priorità; e le Terme come trampolino per lo sviluppo; il decoro cittadino e la vita di tutti i giorni come obiettivo contingente.

Dallo scorso martedì mattina alle8;00 misono messo al lavoro convocando una riunione (forse considerata all’alba…) con i Dirigenti Comunali; nel tentativo di individuare le priorità: la disamina del Bilancio; l’oliatura della macchina comunale che dovrà essere a disposizione dei Cittadini; la verifica dello stato dei lavori in corso; il punto sulla scuola; …. Certo; fare le nozze coi fichi secchi; ovvero in mancanza di soldi; renderà difficile operare; ma gli Acquesi hanno premiato il nostro programma; anche se semplice e fattibile; e così procederemo. Ci confronteremo con la minoranza; ci confronteremo con gli Acquesi: ai primi di giugno ci sarà la prima riunione del Consiglio Comunale; sarà presentata la squadra operativa e inizieremo a mettere in pratica quanto indicato nel programma. La precedenza assoluta è quella di iniziare con risparmi; ottimizzazioni; ed è iniziata: che Dio ci aiuti e che gli Acquesi tutti ci diano una mano.

Non mi lascerò tirare per la giacca: il Sindaco sta consultando e ascolterà senza remore. Ma poi il Sindaco; ascoltati tutti; deciderà secondo scienza e coscienza e le sue decisioni saranno accettate e rispettate in virtù del patto di lealtà che lega gli eletti nell’esclusivo interesse della Città.

Rapetti rispettò Bosio e Bertero rispettò Rapetti: pacta servanda sunt.

Ora tocca ai nuovi rispettare il nuovo Sindaco; che vorrà e dovrà essere il Sindaco di tutti; come nei 5 anni precedenti fu il Vice Sindaco degli Acquesi; pronto ad ascoltare; a spronare e a cercare di risolvere i problemi: come detto; senza bacchetta magica; ma con volontà; decisione ed autorevolezza; nel ricordo e nell’esempio di Sindaci come Merlo e Cazzulini.

Articolo precedenteCavalli maltrattati
Articolo successivoLibano libero da Israele
0 0 voti
Valutazione articolo
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
- Advertisement -

Popolari

Social

4,523FansMi piace
3,520FollowerSegui
2,512FollowerSegui
Zapping sfoglia PDF online
Zapping Casa sfoglia PDF online
Zapping da Leggere sfoglia PDF online

Ultimi articoli

0
Vorremmo sapere cosa ne pensi, scrivi un commento.x
()
x