Il consigliere regionale Marco Botta: “Fratelli d’Italia momento di sintesi politica del centrodestra nazionale”

0
838

Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato stampa inviatoci dal consigliere regionale Marco Botta:

In queste ultime settimane abbiamo assistito, insieme al Consigliere Provinciale Federico Riboldi e a molti amministratori locali della provincia di Alessandria a un fiorire di iniziative politiche-culturali all’interno della destra e del centrodestra.

L’incontro di Lecce, il documento degli intellettuali riuniti ad Orvieto sotto l’egida de La Destra, il documento politico redatto da Gianni Alemanno e molto altro ancora costituiscono un evidente segno della volontà di riprendere un percorso politico che oggi ha come unico riferimento Fratelli d’Italia, in virtù anche dell’intelligente azione inclusiva svolta dai leader del movimento Giorgia Meloni, Guido Crosetto e Ignazio La Russa a livello nazionale, ed Agostino Ghiglia a livello regionale.

La grande area del centrodestra nazionale naturalmente non si può racchiudere nei tradizionali recinti della sola “destra”, ma può e deve spaziare verso quei movimenti che per affinità culturali e di progetto sentiamo vicini, come il movimento di Magdi Allam, quello di Oscar Giannino e varie esperienze di movimenti regionali e locali che pongono in primo piano i valori, l’attenzione e il radicamento territoriale, l’amore e la passione per la buona politica.

Assurdo sarebbe al contrario tentare la via di creare nuove sigle e nuovi partiti, disponendo di un soggetto che nei pochi mesi di vita ha dato grandi segni di vitalità e di capacità attrattive.

Per questi motivi ribadiamo la nostra scelta di Fratelli d’Italia e non ci stancheremo di lavorare affinché, tanto a livello regionale quanto a livello nazionale, questo soggetto si affermi sempre più come punto di convergenza e attrazione per personalità, movimenti politici, anche di struttura regionale, che abbiano come unico interesse il bene dell’Italia.

In quest’ottica e con queste finalità ci auguriamo che il dibattito culturale e politico possa continuare, con la certezza che il Piemonte e la provincia di Alessandria possano diventare sedi di appuntamenti di riflessione e approfondimento che rafforzino l’area politica e culturale del centrodestra italiano.

Print Friendly, PDF & Email