Hotspot drive through Valfrè ad Alessandria, dal 2 gennaio al via i test rapidi

0
53

Sarà operativo da sabato 2 gennaio, con orario 8-14 dal lunedì al sabato, l’hotspot Drive Through Valfrè ad Alessandria per tamponi rapidi voluto dalla Regione Piemonte e realizzato in collaborazione con il Comune di Alessandria. Il progetto è stato realizzato dall’Unità di crisi della Regione e Arpa Piemonte con la collaborazione dell’Asl Alessandria, la Provincia di Alessandria e del Csi Piemonte.

Il “drive through”, che avrà l’ingresso in via Montebello della Battaglia, è costituito da container messi a disposizione dalla Protezione Civile regionale e da una struttura modulare realizzata dall’Esercito, in particolare della Brigata Alpina “Taurinense”, nell’ambito dell’operazione “Igea” disposta dal Ministero della Difesa, per fornire il massimo supporto al Sistema Sanitario Nazionale in questa fase emergenziale. L’esercito ha attivamente contribuito alla realizzazione ed al coordinamento dello schieramento.

Vi opereranno team sanitari militari, personale di Arpa Piemonte, dell’Amministrazione Provinciale di Alessandria e volontari della Protezione Civile e della CRI – Croce Rossa Italiana.

All’hotspot potranno accedere, esclusivamente con la macchina, gli utenti prenotati dai medici di medicina generale sulla piattaforma sanitaria regionale. In caso di positività al test rapido, l’utente verrà sottoposto a tampone molecolare di conferma, salvo per le persone in presenza di un link epidemiologico (come, ad esempio, i contatti stretti di un caso Covid già accertato) per i quali il risultato positivo antigenico è considerato confermato.

I risultati dei test rapidi saranno consegnati agli utenti, direttamente in sito, circa 15 minuti dopo l’esecuzione del test e saranno caricati sulla piattaforma sanitaria regionale.

In un primo periodo di collaudo saranno eseguiti circa 100 tamponi per arrivare, a regime, a 300 tamponi al giorno.

La presentazione avverrà sabato 2 gennaio 2021 alle ore 11 all’hotspot alla presenza dell’assessore regionale alla Ricerca applicata Covid, Matteo Marnati e del Direttore Generale di Arpa Piemonte Angelo Robotto.

Print Friendly, PDF & Email