11.4 C
Alessandria
giovedì, Ottobre 28, 2021

Giornata mondiale della poesia

Per celebrare la Giornata Mondiale della Poesia UNESCO (21 marzo), Alessandria ha scelto un’articolazione di eventi e iniziative culturali di grande rilievo incentrate su due focus tematici particolari: il 7 marzo e il 21 marzo.
Il programma — alla cui illustrazione è stata dedicata la conferenza stampa odierna, presso la Sala Fondo Locale della Biblioteca Civica “Francesca Calvo” — viene promosso dal Club per l’UNESCO di Alessandria, in collaborazione con il Soroptimist Club, il corso di formazione “I più fragili tra i più deboli/Giallo come il miele” e l’Amministrazione Comunale di Alessandria (Assessorato alle Politiche culturali, guidato dall’assessore Vittoria Oneto) che ha conferito anche il proprio Patrocinio all’intero progetto celebrativo.
Gli ospiti invitati a presentare le peculiarità delle iniziative per l’edizione alessandrina 2017 della Giornata Mondiale della Poesia UNESCO sono la Presidente del Club per l’Unesco di Alessandria, Micaela Pittaluga, la Presidente del Club Soroptimist di Alessandria, Giulia Boccassi, i relatori di alcuni degli eventi — GianLuigi Ferraris (Presidente della Società Alessandrina di Italianistica), Alberto Ballerino (giornalista, referente associazione “Una Cena di Favola”, curatore della mostra “Pietro Morando. Disegni di guerra dalle collezioni private alessandrine”) e Rino Tacchella (giornalista ed esperto d’arte, curatore della mostra su Pietro Morando) —, Grazia Doro (referente dell’associazione culturale “Amici ed ex-Allievi del Liceo Scientifico Galileo Galilei di Alessandria” che promuove il corso di formazione “I più fragili tra i più deboli/Giallo come il miele”) e l’attrice alessandrina Ombretta Zaglio.
La Giornata Mondiale della Poesia è stata istituita dalla XXX Sessione della Conferenza Generale UNESCO nel 1999 e celebrata per la prima volta il 21 marzo seguente. La data, che segna anche il primo giorno di primavera, riconosce all’espressione poetica un ruolo privilegiato nella promozione del dialogo e della comprensione interculturali, della diversità linguistica e culturale, della comunicazione e della pace.
Come scrive anche il professor Giovanni Puglisi, Presidente della Commissione nazionale italiana per l’UNESCO « negli anni si è voluto dedicare la Giornata all’incontro tra le diverse forme della creatività, affrontando le sfide che la comunicazione e la cultura attraversano in questi anni. Tra le diverse forme di espressione, infatti, ogni società umana guarda all’antichissimo statuto dell’arte poetica come ad un luogo fondante della memoria, base di tutte le altre forme della creatività letteraria ed artistica».
Due, come anticipato, gli “epicentri tematici” della declinazione alessandrina della Giornata Mondiale della Poesia UNESCO. Si inzia martedì 7 marzo alle ore 17.00 presso le Sale d’Arte in via Machiavelli 13 – Alessandria con la conferenza sul tema “Una nuova presa di coscienza” e la visita (ad ingresso gratuito) alla mostra “Pietro Morando. Disegni di guerra dalle collezioni private alessandrine”.
L’evento è anche inserito nel calendario delle iniziative di “Marzo Donna 2017” (promosso dall’Assessorato comunale alle Politiche di Genere di Alessandria, guidato dall’assessore Maria Teresa Gotta) e vede quali accompagnatori d’eccezione Alberto Ballerino — giornalista, storico e scrittore — e Rino Tacchella, giornalista ed esperto d’arte, entrambi curatori della mostra.

Sempre il 7 marzo, alle ore 19.30, appuntamento nel “già-atelier” di Pietro Morando (presso il Ristorante Tomatica in via Parma 10 – Alessandria) e “Cena Letteraria”. Si tratta di un evento organizzato dall’associazione culturale “Una Cena di Favola” e curato da Alberto Ballerino (giornalista, storico e scrittore), Francesca Liotta (curatrice di mostre ed esperta d’arte), Carlo Pesce (docente di italiano e latino e critico d’arte) e Rino Tacchella (giornalista e curatore d’arte). Va segnalato che verrà devoluta una quota del costo della cena (35 Euro) per la messa in sicurezza delle opere del Museo della Castellina di Norcia e per la ricostruzione della Biblioteca di Arquata del Tronto: due progetti della Rete dei Club per l’UNESCO piemontesi e del Centro per l’UNESCO di Torino.
Prenotazioni entro il 03 marzo 2017. Info: mob. 339 5803142 / 348 8556310 – email: [email protected] – www.facebook.com/unacenadifavola

Martedì 21 marzo 2017 — equinozio di Primavera e data anniversario per Giornata Mondiale della Poesia UNESCO — dalle ore 16.30 alle ore 19.00 (ad ingresso gratuito), presso la Sala Zandrino del Teatro Comunale di Alessandria (viale della Repubblica – Alessandria) verrà proposto il “Salotto Futurista”, a cura di Gian Luigi Ferraris — Presidente della Società Alessandrina di Italianistica e vicepresidente del Club per l’UNESCO di Alessandria — con letture e approfondimenti di Ombretta Zaglio, Fulvia Maldini, Marcello Furiani e la partecipazione straordinaria di Sylvia Martinotti (Vicepresidente e Direttrice reponsabile della sezione culturale dell’Unversità delle Tre età-Unitre di Alessandria): un evento inserito sia nelle iniziative alessandrine di “Marzo Donna 2017”, sia nella IV edizione del corso di formazione “I più fragili tra i più deboli/Giallo come il miele”.

Infine, quale epilogo di questa attenzione al mondo della cultura che — secondo l’ispirazione della Giornata Mondiale della Poesia Unesco mira a valorizzare l’incontro «tra le diverse forme della creatività» — giovedì 23 marzo, alle ore 21.00, presso la Sala Ferrero del Teatro Comunale di Alessandria, verrà presentata la pièce teatrale “Il Cappello Borsalino”, a cura di Ombretta Zaglio e organizzata dal Soroptimist Club di Alessandria (evento inserito anche nel calendario del “Marzo Donna 2017”).
Lo spettacolo proposto alla cittadinanza — e ad ingresso gratuito — nasce dalla volontà di ripercorrere la memoria di una fabbrica legata ad una famiglia e alla sua città di cui ormai si trovano poche tracce: scomparsi i luoghi, scomparsi i macchinari, scomparse le persone, diventa difficile ricordare che dire Borsalino significava in tutto il mondo dire cappello; diventa difficile ricordare come era iniziato e come è finito. Il Soroptimist Club di Alessandria, offrendo questo spettacolo ai cittadini di Alessandria, vuole ricordare la Borsalino, le tante donne che vi hanno lavorato e la propria socia fondatrice Giovanna Usuelli Borsalino che tanto ha rappresentato per il Club e per la nostra città.

0 0 voti
Valutazione articolo
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
- Advertisement -

Popolari

Social

4,523FansMi piace
3,520FollowerSegui
2,512FollowerSegui
Zapping sfoglia PDF online
Zapping Casa sfoglia PDF online
Zapping da Leggere sfoglia PDF online

Ultimi articoli

0
Vorremmo sapere cosa ne pensi, scrivi un commento.x
()
x