Quando fare l’Isee minorenni?

0
211

Quando un “genitore solo” (ovvero non coniugato e/o non convivente) deve presentare domanda per prestazioni agevolate per il figlio minorenne può utilizzare l’Isee minorenni, in quanto questa situazione entra nella DSU (Dichiarazione Sostitutiva Unica) al fine di verificare se la situazione reddituale del “genitore solo” può incidere o meno sull’Isee del nucleo familiare del minorenne.

L’Isee minorenni va richiesto quando i genitori non sono coniugati tra di loro e uno di essi non è presente nel nucleo familiare del minore ovvero quando ricorrono le seguenti condizioni: se il genitore che ha riconosciuto il minore non è convivente nel nucleo familiare e non è coniugato con l’altro genitore: il genitore è coniugato con una persona diversa dall’altro genitore; il genitore ha avuto altri figli da una persona diversa dall’altro genitore; se l’autorità giudiziaria ha stabilito il versamento di assegni periodici per il mantenimento dei figli; se a seguito di un provvedimento di allontanamento del genitore dalla residenza familiare, ha perso la potestà sul figlio o se questo è stato adottato; se a seguito di un accertamento ufficiale in sede giurisdizionale o di pubblica autorità competente in materia di servizi sociali, il genitore è stato considerato estraneo in termini di rapporti affettivi ed economici.

Print Friendly, PDF & Email