Armaria et Charta

0
728

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa dell’appuntamento di oggi, 11 gennaio, di “Armaria et Charta”.

“’Nel mio bel San Domenico… I Domenicani a Casale tra Osservanza, Inquisizione, devozione e arte’, serie di incontri di ‘Armaria et Charta’, iniziativa curata da Anna Maria Bruno e Manuela Meni, domenica 11 gennaio torna con un incontro pomeridiano dedicato al tema delle ‘Opere artistiche nella chiesa di San Domenico tra Quattro e Cinquecento’ di cui parlerà Massimiliano Caldera della Soprintendenza ai Beni Artistici e Demoetnoantropologici di Torino, intervento che sarà preceduto da un’introduzione cronologica sulla storia delle chiesa e convento di San Domenico, curata da Manuela Meni. Seguirà una visita guidata alle opere presentate nella relazione di Caldera.
Anche questo primo appuntamento dell’anno 2015, come per quello svoltosi il 14 dicembre scorso, rientra nella programmazione del dicembre natalizio che il Comune di Casale Monferrato ha inserito nel calendario di eventi ‘Nadal an Munfrà’ .
L’iniziativa si svolgerà alle ore 15 presso la chiesa di San Domenico, la partecipazione è libera e gratuita.
La serie d’incontri della terza edizione di Armaria et Charta si colloca nell’anno vigiliare del Giubileo dell’Ordine Domenicano in occasione dell’VIII centenario di fondazione dell’Ordine riconosciuto da papa Onorio III con sua bolla del 1216 e nasce dalla collaborazione tra la Diocesi di Casale Monferrato – settore Archivio Diocesano e Biblioteca del Seminario – e il Comune di Casale Monferrato, e, per la presente edizione, si avvale della partecipazione del Circolo Culturale ACL I ‘Vescovo Germano Zaccheo’, la parrocchia di san Domenico di Casale Monferrato, l’Associazione Idea Valcerrina, la Fondazione CRA, l’Archivio di Stato di Alessandria, l’Associazione Culturale Tridinum.”

Print Friendly, PDF & Email