Alessandria celebra la Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità

0
490

La data del 3 dicembre quale “Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità” è stata indicata (con la Risoluzione 47/3) dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel 1981 – Anno Internazionale delle Persone Disabili – per promuovere una più diffusa e approfondita conoscenza sui temi della disabilità, per sostenere la piena inclusione delle persone con disabilità in ogni ambito della vita e per allontanare ogni forma di discriminazione e violenza.

Dal luglio del 1993 — come voluto dalla Commissione Europea, in accordo con le Nazioni Unite – il 3 dicembre è diventato anche Giornata Europea delle Persone con Disabilità.

Alessandria si inserisce nel novero delle Città che, nel mondo, sottolineano l’importanza di questo momento e soprattutto di questi temi (da promuovere non per un solo giorno, ma durante l’intero anno) e lo fa celebrando la Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità con alcune iniziative di particolare rilevanza.

In particolare, merita di essere sottolineato il progetto “Porte aperte”. In questa giornata, istituita per sensibilizzare i cittadini e gli amministratori a temi universali di inclusione e di pari opportunità per le persone con limitazioni motorie, sensoriali e cognitive, Alessandria vuole ringraziare in particolare chi, per 365 giorni all’anno, si prende cura di queste persone.

Alessandria è stata infatti riconosciuta come una delle eccellenze europee per le politiche attive per l’accessibilità e i servizi alle persone e si è aggiudicata una menzione speciale dalla Commissione Europea nell’edizione 2017 del Premio Access City Award.

Nella motivazione del premio, la Città è stata insignita di questo riconoscimento “per il costante impegno per l’accessibilità in tempi difficili, per il suo impegno per rendere l’ambiente urbano accessibile per tutti i cittadini indipendentemente dalla loro capacità o età”.

Si prevede che entro il 2020 l’UE conterà 120 milioni di persone con disabilità e, con l’invecchiamento della popolazione, è essenziale che le città sappiano offrire accoglienza, partecipazione e cura a tutti i cittadini.

I servizi alle persone con fragilità e limitazioni rappresentano per Alessandria una preziosa eccellenza, grazie all’opera svolta quotidianamente dal CISSACA con i suoi uffici a servizio dei cittadini, con i centri diurni ‘Martin Pescatore’ e ‘Sole Luna’, il Punto D, il Centro di Vita Indipendente, la piscina ‘Archimede’, grazie alle case famiglia dell’AIAS e della cooperativa sociale ‘Il Gabbiano’, grazie al presidio socio assistenziale sanitario ‘L’Arca’ e grazie alle associazioni di disabilità e a tanti volontari virtuosi.

Pertanto, il 3 dicembre 2019 sarà possibile, per tutta la cittadinanza, visitare le strutture in elenco che aderiscono al progetto “Porte aperte” dalle 9 alle 17. Una Commissione Consigliare congiunta del Comune di Alessandria (Sviluppo del Territorio e Politiche Sociali e Sanitarie) visiterà in modo “itinerante”, quel giorno, le strutture d’eccellenza, portando il saluto e il plauso agli addetti e a tutti gli ospiti.

Il progetto “Porte aperte” è stato elaborato con la collaborazione (e il prezioso ruolo svolto) dall’Ufficio Comunale del Disability Manager, guidato dalla Disability Manager Paola Testa.

 

 

PROGETTO “PORTE APERTE”

 

Appuntamento, il 3 dicembre, per la partenza alle ore 9.00 in via Galimberti 2 presso il CISSACA

 

  1. Centro Diurno disabili CISSACA – Martin Pescatore

Via Galimberti, 2/A – Alessandria

 

  1. Piscina Archimede CISSACA

Via Don Giacomo Stornini, 15 – Alessandria

 

  1. Comunità Rosanna Benzi

Piazzetta Bini, 5 – Alessandria

 

  1. Casa Famiglia AIAS Onlus

Via Rossi Paolo, 2/A – S. Giuliano Nuovo (AL)

 

Dalle ore 15.00 alle 17.00: visita alle Associazioni di Disabilità

 

  • A.I.A.S.

Via Galimberti n. 2/A – Alessandria

 

  • Centro Down

Via Mazzini n. 85 – Alessandria

 

  • Associazione “Idea”

Via Toscanini n. 9 – Alessandria

 

  • Il sole dentro Onlus

Via Giordano Bruno n. 108/E- Alessandria

 

  • Comunità L’Arca

Via Brodolini n. 33/35- Alessandria

Quale evento che, anticipando la data del 3 dicembre, ne rimarca l’importanza mettendo in luce aspetti assolutamente correlati al tema e agli obiettivi della Giornata internazionale delle Persone con Disabilità, va segnalato lo spettacolo “Tutti insieme non per caso”.

 

SPETTACOLO “TUTTI INSIEME NON PER CASO”

 

L’appuntamento è per il 30 novembre alle ore 15 presso l’Auditorium del Marengo Museum di Spinetta Marengo e l’evento, a ingresso libero – con la partecipazione dei “Trigeminus” – è promosso dalla FAND-Federazione tra le Associazioni Nazionali delle Persone con Disabilità ed è patrocinato dall’Amministrazione Comunale di Alessandria e da quella Provinciale.

Quattro saranno in particolare i temi trattati durante l’evento – articolato in un momento di dibattito, nello spettacolo e nella visita al Marengo Museum – ossia: a) la sicurezza e prevenzione degli infortuni sul lavoro; b) la “vita è un dono”: importanza del dono del sangue, del midollo osseo e degli organi per le persone con disabilità; c) “E se no…”: prevenzione e mantenimento della salute; d) “parlare ai sordi”: come si comportano gli utenti senza disabilità con coloro che sono sordi e con le loro rispettive difficoltà

Per informazioni e prenotazioni:

ANMIL Alessandria (tel. 0131 253563 – email: alessandria@anmil.it )

 

«L’Assessorato ai Servizi alla Persona, alle Politiche Sociali e al Disability Manager che ho l’onore di guidare – dichiara l’Assessore Piervittorio Ciccaglioni – è impegnato a 360 gradi sui temi e sull’obiettivo generale della Giornata Internazionale per le Persone con Disabilità. Lo fa, in piena sintonia con il Programma di Mandato e gli orientamenti condivisi con il nostro Sindaco Gianfranco Cuttica di Revigliasco, avendo premura di valorizzare nel nostro contesto territoriale atteggiamenti inclusivi, nella convinzione che il percorso per l’affermazione dei diritti delle persone con disabilità come cittadini passa attraverso l’eliminazione innanzitutto delle barriere mentali, le più difficili da abbattere, ma superabili attraverso un cambiamento di atteggiamento nei confronti della disabilità. Particolare importanza, per l’edizione 2019, riveste la scelta che abbiamo fatto con il progetto “Porte Aperte” che consente non solo alla Commissione Consigliare congiunta del nostro Comune, ma anche alla cittadinanza di visitare il prossimo 3 dicembre le nostre strutture e associazioni di eccellenza che quotidianamente si prendono cura delle persone con disabilità. Questo progetto pertanto va considerato non come un’occasione di visita formale, ma come un’esperienza a tutto tondo di arricchimento relazionale e reciproco, oltre che l’opportunità della comunità alessandrina di esprimere direttamente un grande plauso e un sincero ringraziamento per l’encomiabile attività di servizio svolta in queste strutture».

 

«Sono convinto — dichiara Giovanni Barosini, Assessore comunale ai Lavori Pubblici e Presidente provinciale della FAND, la Federazione tra le Associazioni Nazionali delle Persone con Disabilità –che Alessandria si stia impegnando con particolare attenzione per quanto riguarda le azioni e le politiche attive a favore delle Persone con Disabilità. Lo stiamo facendo, come Amministrazione Comunale, per esempio attraverso i tavoli per l’attuazione dei P.E.B.A. (Piani per l’Eliminazione delle Barriere Architettoniche): un tema di strategica importanza per rendere effettivo il pieno godimento di tutti i diritti di cittadinanza da parte delle persone con disabilità (anche) nella nostra Città. Sotto questo profilo, Alessandria c’è ed è presente con una serie di strumenti, servizi e, vorrei aggiungere, di sensibilità istituzionali e associative che sanno tradurre la raccolta delle necessità in offerta di strumenti precisi e di risposte chiare ed efficaci. Certamente, il divario tra ciò che si vorrebbe e ciò che realmente si riesce a concretizzare in questi ambiti tematici rimane sempre ampio. Tuttavia, sentiamo come particolarmente importanti gli obiettivi della piena inclusione delle persone con disabilità in ogni ambito della vita. A questo riguardo, anche come Presidente provinciale della FAND, mi permetto di sottolineare l’evento in programma sabato 30 novembre presso l’Auditorium del Marengo Museum: un’occasione per riflettere su alcune aspetti che rientrano pienamente nell’ambito del complessivo messaggio che, pure per l’edizione 2019, la Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità ci lancia e un evento a cui invito caldamente e convintamente la cittadinanza alessandrina».

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email