Truffa per erogazioni pubbliche a Rivalta Bormida

0
986

I militari della Stazione di Rivalta Bormida, a conclusione di attività investigativa, hanno deferito in stato di libertà un 53enne di Strevi con l’accusa di sostituzione di persona, falsità materiale e truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche.
L’attività investigativa ha preso le mosse dalla denuncia di un’anziana signora di Strevi, proprietaria di alcuni vigneti, che si era vista recapitare alcune missive dagli Uffici provinciali nei quali si parlava di un’erogazione di fondi per quasi 8000 euro che lei avrebbe ricevuto per la riconversione di alcuni vigneti.
L’anziana signora, però, non era assolutamente a conoscenza di tale elargizione e, pertanto, aveva deciso di sporgere denuncia.
L’attività d’indagine della Stazione di Rivalta Bormida ha visto i militari, una volta acquisita la documentazione relativa, riuscire ad identificare il 53enne. Quest’ultimo, spacciandosi per un tramite della signora e traendo in inganno anche alcuni impiegati, aveva consegnato la documentazione di richiesta dell’erogazione pubblica falsamente attribuita all’anziana e da lui fittiziamente sottoscritta. Chiaramente assieme alla documentazione anche una falsa delega per il ritiro della somma di denaro. E così era stato.
L’analisi dei documenti consegnati e le testimonianze degli impiegati hanno condotto alla compiuta identificazione del reo. Il 53enne, accortosi di essere ormai stato scoperto, ha prontamente provveduto a restituire la somma alla Provincia ma per lui è ugualmente scattato il deferimento in stato di libertà.

Print Friendly, PDF & Email